QUANDO IL CIBO INCONTRA NATURA E ARTE

0

In occasione del “NaturArt Party”, il Fuori Salone di Milano su arte, cibo e natura, martedì 17 aprile alle 19,30 presso il nuovo Palazzo della Regione Lombardia – in Piazza Città di Milano -, e’ in programma il “Laboratorio Coloribo: opere d’arte da mangiare”, organizzato dal Movimento Coloribo dell’artista Bice Perrini e dell’architetto e designer Marisa Buonamassa.

Caratterizzata dal connubio di ‘cibo, arte e natura’, la performance Coloribo e’ rappresentata da una tavola imbandita di fette di pane pugliese – che si confondono volutamente con tele sui cui poter dipingere -, colori da mangiare realizzati con prodotti naturali – quali verdura, ortaggi e frutta fresca di stagione provenienti dalla Puglia – e da pennelli e spatole di legno al posto delle classiche posate. Tutti strumenti, questi, necessari perché il visitatore/artista realizzi la propria ‘opera d’arte’ da mangiare.

Organizzata in collaborazione con la galleria FormaQuattro e il ristorante PappaFood, la rappresentazione creativa – che si svolge al piano terra del Palazzo della Regione nei locali del ristorante – e’ riservata a coloro che visitano “Artisti al verde”, la mostra collettiva d’arte contemporanea che, organizzata dalla galleria di Bari, espone circa 30 opere di fotografia, pittura e scultura sul tema di arte, cibo e natura.

A realizzare la performance – con la collaborazione tecnica e creativa dell’architetto Buonamassa -, è l’artista barese Bice Perrini che, sperimentando un modo originale e creativo di preparare i cibi con ingredienti naturali, ha formulato nuove ricette semplici e genuine, caratterizzate dai colori di Madre Natura. Sulla base della tradizionale ricetta pugliese della salsa di pomodoro, Bice Perrini utilizza – al posto del pomodoro – verdure e ortaggi di stagione, olio extravergine d’oliva ‘Made in Puglia’, mandorle – che fungono da addensanti naturali –, aromi mediterranei (menta, salvia e finocchietto) e un pizzico di zucchero (se si tratta di salsa dolce) o sale marino (se si tratta di salsa salata). Da qui nascono le salse Coloribo che, – prodotte in sei gusti sia dolce che salati e disponibili online sul sito www.coloribo.com – abbelliscono con un tocco cromatico e multisensoriale i piatti della tradizionale cucina Mediterranea, trasformandoli in realizzazioni artistiche.

Oltre alla bontà o salubrità del cibo in sé, a esaltare i sapori delle pietanze contribuisce, secondo l’artista, anche il coinvolgimento dei cinque sensi: oltre alla vista – attirata dal mix di colori utilizzati -, anche l’olfatto – attraverso l’uso degli aromi-, il tatto – attraverso la scelta accurata di vettovaglie con cui imbandire lo spazio dove consumare i cibi -, l’udito – attraverso la selezione di musica da ascoltare mentre si mangia – e, infine, il gusto – attraverso le preferenze di bevande da accostare alle varie pietanze -.

 

«Capita spesso – dichiara l’ideatrice di Coloribo, Bice Perrini – che in una stessa giornata cambiamo stati d’animo più volte. Questo, dovuto a piccole scosse emotive che, oltre a sollecitare i sensi, modulano anche le emozioni. Per questo, ho formulato una mia teoria su cibo, colore e stato d’animo, secondo la quale ogni giorno la nostra tavola deve essere contrassegnata da una tonalità che rispecchi l’umore. Per esempio, il colore predominante del pasto del primo giorno della settimana, che e’ solito essere fiacco e noioso, è il bianco o blu-azzurro. Pertanto propongo insalate monocolore come quella a base di finocchi e mirtilli o cavoli bianchi e latticini in quanto aiutano a sconfiggere la malinconia e l’irritabilità, tipici stati d’animo del lunedì, grazie alla presenza di vitamina B e triptofano».

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook