TORREVECCHIA VINCE IL PALIO 2009

0
Il Palio della Città, disputato nell’ambito della XXV edizione del Corteo Storico di Fiorentino, è stato vinto per la sesta volta dalla contrada Torrevecchia, grazie alla vittoria conseguita nelle gare di Tiro con l’arco e di Tiro alla fune dai contradaioli IAMMARRONE Luigi e SACCO Lauro, i quali si sono piazzati al primo posto, battendo gli avversari delle altre contrade, Codacchio-San Nicola, S. Maria dell’Arco e S. Maria della Strada.
I quattro arcieri finalisti, che si sono confrontati sabato 22, si sono qualificati, in base all’appartenenza territoriale delle contrade, su una ventina di arcieri durante le gare di selezione, avvenute domenica 16 agosto.
La gara di Tiro con l’Arco è annualmente effettuata dal Gruppo Arcieri “Turris Maior”, che è parte integrante del Centro Attività Culturali “D. T. Leccisotti”, organizzatore dell’evento. Il gruppo arcieri, diretto con solerzia e bravura dal M° arciere Pasquale DI GENOVA, fin dalla sua fondazione avvenuta nell’anno 2000, è impostato con serietà e accuratezza di studi e ricerche sul periodo storico medievale; sta inoltre riscuotendo successi in tutta l’Italia centro-meridionale, con partecipazione a concorsi tematici, tornei, cortei storici e feste popolari in diverse città. Ecco la classifica generale con i punteggi conseguiti dalle singole contrade.
 
Classifica del Palio 2009
 
Contrada
 
   Tiro alla fune
 Tiro arco
totale
 
Classifica
 
 
Torrevecchia
 
 
 
 
4 punti
1° posto
 
4 punti
1° posto
 
8
punti
 
 
 
1° classificata
 
Codacchio-S. Nicola
 
3 punti
2° posto
2punti
3° posto
 5
punti
 
2° classificata
 
S. Maria dell’Arco
 
1 punti
4° posto
3 punti
2° posto
4
punti
 
3° classificata
 
S. Maria della Strada
 
2 punti
3° posto
1 punti
4° posto
3
punti
 
4° classificata
 
 
Per ciò che concerne gli spettacoli, il corteggio imperiale, la partecipazione delle delegazioni del cortei storici federiciani, è stata espressa grande soddisfazione da parte del Sindaco Alcide Di Pumpo, che si è complimentato con gli organizzatori del Centro Attività Culturali “Don Tommaso Leccisotti”, presieduto da Salvatore D’Amico. La 25^ edizione, pur mantenendosi su un budget finanziario molto ristretto, comunque inferiore agli anni passati per l’assenza di Provincia e Regione, è riuscita a offrire ad un vasto pubblico di migliaia di cittadini, turisti, emigrati e forestieri affluiti per l’occasione, un ottimo livello di qualità artistica, grazie all’abnegazione di diversi collaboratori che hanno prestato la loro opera professionale gratuitamente, quali ad esempio la Sartoria Ricci, acconciature Elena Piano, Giovanni Carone che ha addobbato le strade mediante cestello con bandiere e striscioni, il Centro Danza Tangram per le coreografie e, poi ancora, speakers, muratori, tecnici vari e molti giovani che sono stati la vera anima dell’evento estivo torrese. “Posso affermare – conclude Ciro Panzone, ideatore e regista della manifestazione – che portare l’evento del corteo storico al compimento di 25 edizioni, non solo rappresenta una grande soddisfazione per l’associazione D. T. Leccisotti, ma soprattutto è un punto forte di orgoglio per tutta la comunità torrese che, prendendo parte viva in questo quarto di secolo, è riuscita ad auto narrare la storia della fondazione della città e a riappropriarsi dell’identità collettiva, che era perduta”. Poi aggiunge: “Il corteo storico ha rappresentato per Torremaggiore un momento di riflessione comune, uno stimolo di crescita collettiva e, in prospettiva, potrebbe essere con la collaborazione degli operatori economici un vero volano di progresso per tutto il territorio”.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook