Nel Salento, a Novoli, approvato il PAES per puntare a una maggiore efficienza energetica

0

efficienzaeenergetica1E’ stata approvata nella seconda seduta del Consiglio Comunale di Novoli, con i soli voti della maggioranza, lo scorso 28 luglio, l’adozione di un “Piano di Azione per l’Energia Sostenibile” che, con il supporto tecnico ed amministrativo della Provincia di Lecce, provvederà a predisporre una serie di iniziative in favore dell’ambiente e della sostenibilità. L’amministrazione guidata da Gianmaria Greco, infatti, con questo strumento intende pianificare seriamente la riduzione delle emissioni di CO2 e della quantità dei rifiuti mediante un ragionato risparmio energetico e un efficace utilizzo di energie rinnovabili.

“Il Paes – conferma il primo cittadino novolese – è uno strumento particolarmente utile per ipotizzare una serie di azioni che il nostro Comune intraprenderà per centrare gli obiettivi comunitari di riduzione del 20% di gas serra entro il 2020, per cui lo ritengo un’azione perfetta per la pianificazione ambientale ed energetica, quindi per lo sviluppo di un ente delle nostre dimensioni. Il piano – continua Greco – realizzato grazie al supporto tecnico della Provincia di Lecce, avrà l’opportunità di essere finanziato interamente mediante l’utilizzo di fondi comunitari, garantendo in tal modo un’ampia disponibilità di risorse”. Tra gli obiettivi dell’amministrazione comunale nord salentina, dunque, la riqualificazione degli edifici, la pianificazione urbana e la mobilità sostenibile: in particolare la realizzazione di impianti fotovoltaici e termici sugli immobili di proprietà comunale, ma anche privata a costo zero, oppure la realizzazione di un impianto mini-eolico comunale e, ancora, impianti di teleriscaldamento, riqualificazione energetica degli impianti di illuminazione esterna di proprietà privata, acquisti verdi e una postazione per la ricarica di mezzi elettronici.

“Questo documento – conclude Gianmaria Grecoè anche la conseguenza di un elaborato confronto con la popolazione, a seguito di incontri, assemblee e dibattiti, che ne hanno predisposto le linee direttive e contenuti nonché le principali azioni in esso contenute. Per questo credo in una pianificazione energetica ragionata, necessaria per disciplinare interventi che possono incidere in maniera fondamentale sulla qualità della vita della comunità. Siamo convinti che la crescita e il benessere si possano coniugare con la sostenibilità ed il rispetto dell’ambiente, e ci dispiace che i consiglieri di minoranza non abbiano condiviso le nostre stesse finalità decidendo di astenersi dall’approvazione del provvedimento”.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook