Banzai sceglie Dell per la propria infrastruttura IT

0

BanzaiMilano – Banzai, primo operatore italiano nel settore dell’e-commerce e attore primario nel settore dei contenuti editoriali verticali, proprietario dei portali ePrice e Saldi Privati e dei siti GialloZafferano, PianetaDonna, Liquida, Il Post e Studenti, ha scelto la piattaforma di integrazione applicativa Dell Boomi per mantenere il proprio IT al passo delle sfide di un mercato in forte crescita, garantendo agilità e governance.

Fondata nel 2007, Banzai è oggi leader in Italia nel settore dell’eCommerce con oltre 18 milioni di clienti serviti, un catalogo con oltre 1 milione referenze, 80 punti Pick & Pay e 162 Lockers dislocati in oltre 60 città d’Italia. Attualmente l’azienda conta 400 dipendenti e nel 2014 ha registrato un fatturato di 182 milioni di euro, superiore del 21% rispetto all’anno precedente. Nel febbraio 2015 Banzai si è quotata sul segmento STAR di Borsa Italiana, e questo, unito alla forte crescita dell’azienda e alle molte acquisizioni, ha portato il management a rivedere radicalmente la propria infrastruttura IT.

 

“Come primario operatore italiano nel settore dell’e-commerce, Banzai vuole mantenere la sua posizione di leadership e questo richiede agilità e controllo dei processi al fine di poter cogliere le opportunità del mercato”, ha dichiarato Stefano Smareglia, Chief Technology Officer di Banzai. “A tal fine, l’IT deve poter crescere e adattarsi ad un ecosistema sempre più ampio e caratterizzato sia da soluzioni tradizionali sviluppate in casa, sia da applicazioni disponibili as-a-service (Hybrid Cloud).

 

La sfida principale con cui si è confrontata Banzai è stata la necessità di cambiare l’approccio alla tecnologia, per passare da un modello di sviluppo in-house della soluzione (Build) a un modello basato sulla integrazione (Integrate). L’IT è sempre più orientato all’integrazione e Banzai era alla ricerca di una tecnologia di integrazione che consentisse di implementare velocemente nuovi servizi.

 

Banzai ha colto l‘importanza dell’Application Program Interface (API) Management e di una piattaforma che consentisse di aggiungere o rimuovere gli endpoint applicativi da interconnettere senza la necessità di riscrivere il processo di integrazione. Con la sempre più ampia adozione di soluzioni in Cloud e la migrazione verso una architettura ibrida, Banzai ha inoltre identificato nella complessità gestionale il vero limite. Così ha deciso di puntare strategicamente su di una tecnologia di integrazione al fine di unificarne i processi.

 

Dell Boomi è riconosciuto come leader assoluto nel magic quadrant di Gartner per l’Integration Platform as-a-Service (iPaaS) e per Banzai ciò ha significato poter contare ancora una volta su di un partner industriale, con cui la collaborazione va avanti già da molti anni, e sulle competenze specifiche di integrazione di processi di Mind Mercatis, società di consulenza aziendale che offre alle imprese tecnologie e servizi per la gestione dei cambiamenti.

 

“Le architetture Hybrid Cloud – afferma Simone Avogadro, direttore Ricerca e Sviluppo di Mind Mercatis – “richiedono un nuovo e differente approccio, e Dell Boomi ha questa visione. Grazie a una console disponibile in Cloud in modalità SaaS e a una serie di agenti (chiamati atomi), che eseguono i processi localmente o in Cloud, è possibile gestire centralmente tutte le funzionalità, proprie di un ambiente Cloud, come aggiornamenti automatici, riconfigurazione, modifica e aggiunta di processi, monitoraggio, test ed esecuzione. Il grande vantaggio di Dell Boomi è che permette di concentrarsi sulla necessità di business e non sulla gestione della piattaforma”.

 

“Dell Boomi permette di realizzare in modo rapido e guidato servizi di integrazione fra applicazioni on-premise o in Cloud. Grazie alla disponibilità di una grande quantità di interfacce specifiche e generiche verso le applicazioni e i protocolli più diffusi, Dell Boomi consente la connessione semplice e assistita delle applicazioni senza ricorso ad appliance, software o codifica”, ha dichiarato Mario Innocenti di Dell. “Per un’azienda in rapida crescita, con poco tempo a disposizione ed esigenze precise di governance dettate anche dalla recente quotazione in Borsa, Dell Boomi ha rappresentato la scelta ideale”.
In definitiva, la scelta di Dell Boomi ha consentito a Banzai di implementare un Hybrid Cloud in un tempo record di soli due mesi, disponendo di un punto di controllo centralizzato per tutti i suoi processi di business che ha consentito di ridurre il time-to-value e di avere una struttura di costi prevedibile.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook