Great Place to Work® festeggia un momento chiave della sua storia: da oggi entra a far parte della grande famiglia di UKG Inc., azienda leader a livello globale che opera nell’ambito delle soluzioni per la gestione del capitale umano (HCM). Great Place to Work® Institute continuerà a operare come azienda autonoma all’interno dell’organizzazione UKG.

Con oggi ha inizio una nuova era della storia di UKG, poiché diamo il benvenuto a Great Place to Work® nella nostra famiglia. Siamo determinati a migliore l’apporto che la tecnologia HCM (Human Capital Management) può dare nell’aiutare le organizzazioni e le loro persone a crescere” – afferma Chris Todd, presidente di UKG – Riteniamo che il futuro del software HCM vada oltre l’offerta di soluzioni uniche per il coordinamento delle risorse umane, oltre la gestione delle buste paga e della forza lavoro, migliorando l’efficienza del luogo di lavoro. È giunto il momento per le aziende di aspettarsi di più dai loro fornitori di HCM e abbiamo in programma di dare l’esempio. In qualità di fornitore di tecnologia HR la cui mission è «il nostro fulcro sono le persone», siamo alla costante ricerca di nuovi modi per aiutare i nostri clienti a creare esperienze ogni giorno migliori nei confronti dei propri dipendenti; abbiamo in mente esperienze più personalizzate e più coerenti per ogni persona all’interno dell’organizzazione, indipendentemente da chi sia o dalla mansione svolta. Questa scelta strategica rappresenta uno dei modi in cui intendiamo avere un impatto positivo ancora maggiore sui nostri clienti e sui luoghi di lavoro a livello globale, con strumenti di livello mondiale per valutare, confrontare e migliorare la cultura organizzativa“.

Entrare nella famiglia UKG è per noi fonte di grande soddisfazione per il riconoscimento del valore internazionale del nostro Network, della nostra tecnologia e delle solide e durature relazioni con i nostri clienti e partner – sottolinea Alessandro Zollo, Partner e Ceo di Great Place to Work® Italia – È per noi soprattutto un punto di partenza che rende sempre più tangibile la possibilità di raggiungere la nostra missione: costruire un mondo migliore aiutando le aziende a diventare Luoghi di Lavoro Eccellenti per Tutti: dei Great Place to Work for All”.

Quest’operazione rappresenta un’ulteriore conferma del posizionamento di GPTW come partner decisivo nella trasformazione organizzativa di cui oggi si sente la tangibile necessità – dichiara Beniamino Bedusa, Presidente e Partner di Great Place to Work® Italia – La misura del clima aziendale diventa lo strumento più potente per fare cambiamenti necessari all’interno di sistemi aziendali complessi”.

Dalla fondazione nel 1990, Great Place to Work® ora è cresciuta al punto tale da collaborare con oltre 10.000 aziende in tutto il mondo; grazie ad una metodologia consolidata in oltre 30 anni di storia, ascolta le opinioni dei collaboratori delle organizzazioni più diverse in termini di dimensione e settore di appartenenza, aiutandole a migliorarsi, comprendendo ciò che conta davvero per le proprie persone e premiando gli ambienti di lavoro eccellenti.

Ogni anno, più di 11 milioni di persone in oltre 60 Paesi danno feedback ai propri datori di lavoro attraverso il questionario Trust Index™ di Great Place to Work®, la metodologia più solida al mondo, che considera provenienza, genere, etnia, orientamento sessuale, età, stato di disabilità, livello organizzativo e ruolo per misurare la “people experience” in azienda. Le organizzazioni con un ottimo clima organizzativo che raggiungono la soglia per diventare Great Place to Work-Certified™ Companies ottengono un primo riconoscimento: la Certificazione di Great Place to Work®. Queste aziende entrano poi in lizza per essere incluse nelle Classifiche Best Workplaces™ in tutto il mondo.

La Certificazione Great Place to Work®, l’opportunità di essere riconosciuti come ambienti di lavoro eccellenti all’interno delle Classifiche, così come la partecipazione ai Great Place to Work® For All Summit, saranno disponibili per tutte le aziende a livello globale e non saranno limitate ai clienti UKG. I partner internazionali e gli affiliati di Great Place to Work® continueranno a offrire le sue soluzioni in tutto il mondo.

“Entrare a far parte della famiglia UKG accelera notevolmente la nostra vision, ovvero costruire un mondo migliore aiutando ogni organizzazione a diventare per tutti un luogo eccellente in cui lavorare” – afferma Michael C. Bush, CEO globale del Great Place to Work® Institute – “Per essere un luogo di lavoro For All, i leader in azienda devono promuovere un ambiente in cui tutti condividono la stessa mission, possono collaborare e contribuire con nuove idee e hanno accesso alle risorse di cui hanno bisogno per prosperare all’interno dell’organizzazione. Le nostre ricerche in tutto il mondo hanno dimostrato che questi fattori contraddistinguono culture con un alto tasso di fiducia e attenzione nei confronti delle proprie persone. Combinando il nostro business che pone al centro i collaboratori delle aziende con le risorse e la leadership di mercato di UKG, il nostro potenziale è illimitato per aiutare decine di migliaia di organizzazioni in tutto il mondo a creare luoghi di lavoro più produttivi e più inclusivi con livelli più elevati di retention dei dipendenti e dei clienti“.

“Le aziende che hanno ottenuto la Certificazione di Great Place to Work® superano i loro competitor in termini di produttività, servizi offerti ai clienti, fidelizzazione e orgoglio dei dipendenti” – sottolinea Aron Ain, presidente e CEO di UKGGreat Place to Work® ha trasmesso un valore incredibile alla nostra attività, aiutandoci a diventare il miglior luogo di lavoro in ogni paese in cui UKG ha una presenza significativa. Con oggi evolve anche la nostra organizzazione: passiamo da un’idea di cultura aziendale principalmente basata sulla brand identity, a un’azienda focalizzata sull’aiutare gli altri a costruire culture organizzative che pongano al centro le persone e che siano eccellenti ambienti di lavoro per tutti”.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook