SUL GARGANO DALLA SANTA SEDE

0
Partiranno domani mattina da Roma. Il pullman sarà lì ad aspettarli presso il Piazzale della Farnesina alle 8 in punto. Sedici le delegazioni di Ambasciate accreditate presso la Santa Sede, e rappresentanti di altrettanti Paesi, che prenderanno parte alla visita nel Gargano. Un viaggio che vuole essere al tempo stesso percorso spirituale e occasione di conoscenza delle bellezze del territorio dauno. Un connubio che ha come punto di arrivo quello di far risaltare le radici cristiane del nostro Paese.
 
Gli Ambasciatori che hanno confermato la loro presenza provengono dalle seguenti nazioni:
Bolivia, Bosnia ed Erzegovina, Camerun, Comunità Europee, Corea, Costa d’Avorio, Costa Rica, Croazia, Iraq, Lituania, Marocco, Messico, Montenegro, Ucraina e Uruguay, insieme al Maestro Direttore della Cappella Musicale Pontificia Sistina, Mons. Giuseppe Liberto ed al Gentiluomo di Sua Santità, il Dott. Luigi Pilloni.
 
Alla loro testa il Presidente dell’Associazione Culturale “Scoprendo l’Italia”, il Signor Salvador Miguel Porcaro che sottolinea: “Ho avuto l’opportunità di poter organizzare un viaggio in queste terre che nella Storia hanno sofferto molto, ma che hanno sempre conservato una profonda spiritualità e ho voluto cogliere al volo l’occasione. La figura di San Pio è appunto l’emblema di una cristianità popolare capace di rivolgersi alla gente con semplicità ed umiltà”.
 
Non è un caso che l’Associazione “Scoprendo l’Italia” abbia voluto, e sia impegnata, per organizzare un simile viaggio nelle terre che furono di San Pio da Pietralcina. In realtà si tratta di una scelta programmata da tempo che punta a ripercorrere le vie che furono dei Nostri grandi Santi. “La nostra associazione sia l’anno passato che quest’anno ha toccato tutti i territori che per motivi diversi segnarono il passato su questa terra del Poverello di Assisi, San Francesco”, prosegue il Signor Porcaro. “In tal senso abbiamo visitato l’Umbria e Assisi, attraversato la Valle Santa di Rieti, pregato nel monastero di Chiusi della Verna. Venire in queste terre oggi ci sembra un buon modo per proseguire la nostra missione legando idealmente la figura di San Francesco a quella di San Pio da Pietralcina”.
 
 
 
 
Il viaggio dei Signori Ambasciatori accreditati presso la Santa Sede abbraccerà le giornate di domani (venerdì 25 settembre) per concludersi domenica prossima. Prima tappa in programma l’incontro, previsto per le ore 13 di venerdì nella Civica Residenza, con il Signor Sindaco della Città di San Severo, S.E. il Signor Prefetto di Foggia e S.E.R. Mons. Lucio Angelo Renna, Vescovo di San Severo, per il saluto ufficiale e successivamente un ricevimento presso le antiche Cantine d’Arapri.
 
Nel pomeriggio la visita ai monumenti più significativi della Città di San Severo, punto di partenza dell’antica Via Sacra dei Longobardi che arrivava fino al Santuario della Madonna dell’Incoronata di Foggia, passando per San Giovanni Rotondo, Monte Sant’Angelo, Manfredonia e Foggia.
 
Alle 18,30 il pullman ripartirà alla volta di San Giovanni Rotondo. Qui i Signori Ambasciatori pernotteranno per l’intera durata della tre giorni presso l’Hotel Parco delle Rose.
 
Sabato 26 Settembre
 
Alle 10 la delegazione sarà nella città di Monte Sant’Angelo per ricevere il saluto del Sindaco e poter far visita alle bellezze architettoniche del luogo: Castello, Torre Ottagonale e Battistero di San Giovanni, tre autentiche meraviglie. Alle 15,30 poi, visita del celebre Santuario di San Michele Arcangelo, gioiello architettonico unico nel suo genere. Il resto del pomeriggio (dalle 17 in avanti), la delegazione dei Signori Ambasciatori potranno passarla da comuni turisti, girando per la città e acquistando i prodotti tipici della zona.
 
Domenica 27 Settembre
 
Domenica i Signori Ambasciatori accreditati presso la Santa Sede saranno a San Giovanni Rotondo. Accoglienza ufficiale alle 9,30 con il saluto del Signor Sindaco della Città e del Signor Presidente della Provincia di Foggia. A questo seguirà il saluto di S.E.R. Mons. Michele Castoro, neo Arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, per una visita all’interno della nuova chiesa progettata da Renzo Piano.
 
A seguire gli Ambasciatori si ritroveranno all’interno della Chiesa di Santa Maria delle Grazie per vivere il momento spiritualmente più significativo dell’intera visita. Infatti per i 50 anni di consacrazione della Chiesa di Santa Maria delle Grazie e per gli 800 anni dell’approvazione della Regola di San Francesco di Assisi, avvenuta nel 1209 ad opera di Papa Innocenzo III, S.E.R. l’Arcivescovo Castoro officerà un Solenne Pontificale dove al termine ogni Ambasciatore presente, accenderà un lume che lo depositerà davanti l’immagine della Madonna delle Grazie, per invocare tramite l’intercessione di San Pio da Pietralcina, la Pace, la Fratellanza, il Dialogo e la Solidarietà tra i popoli del mondo.
 
 
 
 
Prima di ripartire alla volta di Roma, la comitiva diplomatica farà una significativa visita presso l’Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza, nel luogo più caro a San Pio, affinché si rendano conto di quale eccellenza sanitaria esiste a San Giovanni Rotondo e possano trasmettere ai loro rispettivi paesi, tali informazioni e rendere il nosocomio di livello internazionale, facilmente raggiungibile con il vicino Aeroporto di Foggia, per la cura di qualunque tipo di infermità.
 
Un sentito ringraziamento da parte del Presidente dell’Associazione “Scoprendo l’Italia” il Sig. Salvador Miguel Porcaro, va al Sig. Nicola Cocomazzi di San Giovanni Rotondo, al Sig. Raffaele Mazzeo di San Severo e alla Signora Anna Mariani di Fermo, che con generosità e spirito di abnegazione hanno contribuito economicamente con le loro rispettive aziende, alla realizzazione di questo evento internazionale.
 
Il rientro a Roma della importante delegazione diplomatica, avverrà nella serata di domenica 27 Settembre 2009.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook