DIFESA DELL’AMBIENTE E DEL TERRITORIO: ENERGIE DA FONTI RINNOVABILI.

0
Grande affluenza di pubblico al convegno sul tema “Difesa dell’ambiente e del territorio, energie da fonti rinnovabili” tenutosi nei giorni scorsi durante la 61^ Fiera internazionale dell’agricoltura e della zootecnica di Foggia. Varie le personalità presenti ed i relatori. Ai lavori, aperti dal dott. Agronomo Luigi Miele – Presidente dell’Ordine Provinciale dottori agronomi e dottori forestali, hanno preso parte eminenti esperti del mondo culturale ed accademico: il dott. Paolo Breber del CNR-ISMAR (Ecosistemi costieri lagunari – Lesina), ildott. Vito Pignatelli, presidente dell’Itabia – C.R. – Enea – Casaccio – Roma (Le agro-energie in Italia: situazione e prospettive di sviluppo), il prof. Massimo Monteleone, docente presso la Facoltà di Agraria della Università degli Studi di Foggia (Le potenzialità energetiche delle biomasse¨possibili scenari per la Capitanata). Tra le Autorità, il Presidente della Fiera di Foggia Avv. Fedele Cannerozzi, il Preside della Facoltà di Agraria di Foggia prof Agostino Sevi, il Direttore del Di.S.A.CD Facoltà di Agraria di Foggia prof. Emanuele Tarantino, il Presidente della Federazione regionale Dottori Agronomi e Forestali dott. agronomo Oronzo Milillo.
Il Sindaco di San Severo, avv. Gianfranco Savino, dopo aver riferito un messaggio per conto dell’Amministrazione Comunale, ha introdotto l’avv. Alessandro M. Basso, Dottore di Ricerca interfacoltà Agraria e Giurisprudenza in “uomo-ambiente” (di San Severo), che si è soffermato sul tema “La tutela giuridica dell’ambiente”, tema molto complesso e di valore trasversale per le prevedibili implicazioni giuridiche in materia di competenza Stato-Regioni di cui agli artt. 5, 9 e 117 della Carta Costituzionale.
Il medesimo avv. Basso, al termine del proprio intervento, ha chiamato, per un intervento non programmato, sul palco dei relatori l’On. Remo Di Giandomenico, già sindaco di Termoli e già parlamentare nazionale, in qualità di attuale consigliere al comune di Termoli, a conferma della universalità delle tematiche a valenza ambientale e della necessità dei rapporti, anche istituzionali, che devono unire i territori.
Vari gli aspetti emersi dalle relazioni e dal dibattito: la complessità in ordine all\’installazione e gestione degli impianti di energia alternativa, le problematiche in merito al ritorno dell\’energia nucleare sul piano ambientale e culturale e le questioni attuali (tra cui le possibili e prospettate trivellazioni alle Tremiti).
La chiusura dell’evento, organizzato dall’Ordine degli Agronomi-Forestali di Foggia e dall’A.D.A.F. provinciale, è stata affidata al dott. Agronomo Andrea Sisti- Presidente dell’Ordine Nazionale Agronomi e Forestali.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook