Expo Milano 2015: un padiglione da mangiare e da bere al 100% svizzero

0

padiglione-svizzero-expo-2015Il Padiglione svizzero è una piattaforma ideale per presentare le eccellenze alimentari elvetiche e le prestazioni dell’agricoltura svizzera, in particolare il suo aspetto multifunzionale, le interazioni positive tra agricoltura e turismo e il sistema agroalimentare.

«I ristoranti della Casa e del Padiglione svizzeri sono i nostri blockbuster. La Svizzera dell’alimentazione è un elemento trainante della comunicazione: formaggio, carne secca e cioccolato rappresentano una parte importante della nostra immagine. Nell’ambito di Expo Milano 2015, il Padiglione svizzero sarà una grande vetrina dell’agricoltura e della ristorazione elvetiche e permetterà di far conoscere meglio al grande pubblico e ai media esteri alcuni prodotti di qualità ancora poco noti, come i vini svizzeri. Si tratta di un’opportunità unica per la Svizzera!”, sottolinea l’ambasciatore Nicolas Bideau, capo di Presenza Svizzera del Dipartimento federale degli affari esteri, che è responsabile della partecipazione a Expo 2015.

Presenza Svizzera ha affidato al tandem composto di Palexpo SA, Centro Esposizioni e Congressi di Ginevra, e di Agro Marketing Svizzera (AMS) il mandato di curare l’offerta gastronomica del Padiglione .

Palexpo SA è responsabile della gestione commerciale del ristorante e del servizio di catering ufficiale per gli eventi dei partner al Padiglione svizzero. Il ristorante comprende pure la zona take away e alcuni punti di ristorazione mobile disseminati nell’area del Padiglione svizzero. AMS – l’associazione responsabile della vendita di prodotti elvetici in Svizzera e all’estero – ha la responsabilità di rifornire il ristorante con prodotti di qualità a prezzi concorrenziali ed è pure responsabile di far conoscere la ricchezza dell’agricoltura attraverso lo stand informativo situato all’entrata del ristorante.

 

Le specialità alimentari del ristorante sono state selezionate d’intesa con i cantoni partner del Gottardo – Grigioni, Ticino, Uri e Vallese – e le città partner di Basilea, Ginevra e Zurigo. Durante le loro settimane speciali, i cantoni e le città partner arricchiranno l’offerta gastronomica di base con due specialità alimentari supplementari (vedi menu allegato):

L’agricoltura svizzera assume un ruolo di primo piano in una delle quattro torri del Padiglione. Le rondelle di mele, fornite da piccoli produttori della Svizzera orientale, rappresentano la qualità, la biodiversità e la capacità di diversificazione del settore agricolo elvetico. Nella sua presenza a Expo 2015, il settore agricolo svizzero investe circa 2 milioni di franchi. Il budget per il ristorante e lo stand informativo ammonta a 1,7 milioni di franchi, i restanti 300 000 franchi sono impiegati nella torre delle mele.

La selezione dei vini

La scelta dei vini del ristorante del Padiglione svizzero risponde a diversi criteri definiti da Swiss Wine Promotion in collaborazione con Palexpo SA e Presenza Svizzera. La carta dei vini rispecchia innanzitutto la rappresentatività e la qualità della produzione vinicola dei cantoni e della città partner. Fra i criteri di selezione, figurano i prezzi concorrenziali e la capacità di assicurare le quantità richieste per tutti i sei mesi di Expo 2015.

I servizi cantonali di promozione dei vini hanno inviato il bando di concorso ai viticoltori dei cantoni e delle città partner. La selezione è stata compiuta da una giuria composta di un rappresentante ciascuno di Palexpo SA, Swiss Wine Promotion e Presenza Svizzera, ai quali si è aggiunto un enologo professionista. (vedi lista dei vini allegata).

Per maggiori info sul Padiglione svizzero clicca su  www.padiglionesvizzero.ch

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook