ETICHETTE TECNOLOGICHE PER L\’OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA

0




Garantire consumatori e produttori. E’ l’obiettivo dell’Associazione provinciale Ovicoltori che ha realizzato un interessante progetto per rafforzare la tracciabilità dell’olio extra vergine di oliva e valorizzare le produzioni di alta qualità.

I nuovi strumenti sono stati illustrati nel corso dell’incontro organizzato dall’Associazione Provinciale Ovicoltori, in collaborazione con il Consorzio Nazionale Ovicoltori, nella Sala Consiliare della Fiera di Foggia nel corso del Salone dell’Agroalimentare “Euro&Med Food 2010” .

 “Si tratta di etichette tecnologiche – ha spiegato Costantino Mastrogiacomo, Presidente dell’Associazione Provinciale Ovicoltori – che consentiranno di risalire alle principali informazioni sulla rintracciabilità dell’olio extra vergine di oliva, ovvero luoghi di produzione, sistemi di coltivazione e caratteristiche dell’olio. L’iniziativa, che nasce nell’ambito del progetto comunitario 867/08- ha aggiunto Mastrogiacomo – prevede l’applicazione di un servizio sms e di un etichetta bidimensionale. Insomma, un sistema per far riconoscere l’alta qualità e dare consapevolezza al consumatore spesso ignaro di ciò che acquista”.
Per Fedele Cannerozzi, Presidente dell’Ente Fiere di Foggia, intervenuto all’incontro – “è un interessante strumento che può senz’altro migliorare lo sforzo delle nostre imprese per difendere la qualità e favorire l’investimento per meglio affrontare il mercato globale”. Le distese di olivi secolari conferiscono infatti alla Regione Puglia il primato per la produzione di olive ed olio di oliva in Italia.
 

L’8% della superficie comunitaria vocata all’ovicoltura, con 50 milioni di alberi, si trova infatti in Puglia e il 35% della produzione nazionale di olio di oliva è prodotta in questo territorio, con un valore delle esportazioni, nel 2009, pari a 74.110.000 Euro. Il comparto ha puntato molto sulla valorizzazione delle produzioni realizzando un’attenta politica di controllo, salvaguardando tradizione e tipicità dell’olio anche nelle produzioni industriali.

A chiudere i lavori dell’incontro, avvenuto anche alla presenza di operatori del settore e buyers, due interessanti interventi tecnici da parte del rappresentante dello Staff tecnico del Consorzio Nazionale Ovicoltori, Pierpaolo Iannone ed Erino Cipriani, Direttore Generale C.N.O. Servizi.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook