Il fondatore di Facebook ha preannunciato ai suoi fan la nuova evoluzione del social più innovativo di tutti i tempi. Dapprima c’era l’introduzione di nuovi giochi online gratis, adesso il cambiamento sarà ancora più incisivo. Si chiama Metaverso è una nuova realtà all’interno della quale non c’è più il concetto di offline e online, ma i due si incontreranno per dare vita al mondo dell’immaginazione le cui prospettive, stando alle prime indiscrezioni, sono più concrete che mai. Ovviamente Zuckerberg non poteva stare fermo troppo a lungo, ecco perché ha stravolto letteralmente il mondo dei social preannunciando la rivoluzione pronta ad investire Facebook. Vediamo più nel dettaglio di cosa si tratta.

La nuova azienda sociale

L’innovazione proposta dal padre di Facebook sembra essere davvero rivoluzionare, le prospettive in corso prevedono un giro d’affari che supera i 10 milioni. La società promotrice non solo ha cambiato nome, trasformandosi in Meta, dal greco oltre, ma ha anticipato di voler ampliare i propri confini d’investimento, allargandosi anche in Europa. Quella di Mark sembra essere un’innovazione dedicata non solo al social da lui fondato ma all’internet in generale. Nulla sarà più come prima, la rete che conosciamo è pronta a cambiare e trasformarsi in un nuovo ibrido che conguaglierà il mondo online con la realtà all’interno del proprio mondo. Si tratta di una novità molto importante soprattutto se si pensa alla nascita di queste app social. L’idea infatti è venuta fuori al giovane Zuckerberg mentre era al dormitorio dell’università, lontano dalla propria famiglia. Quello che desiderava creare insieme ai compagni, era un app che offrisse la possibilità di sentirsi meno soli, comunicando in qualsiasi momento con la famiglia e gli amici lontani, da questo punto è partita la rivoluzione di Facebook che ha letteralmente stravolto la modalità di rapportarsi agli altri.

Il nuovo mondo e la fantascienza

Secondo le indiscrezioni, il Metaverso è una realtà tridimensionale, un posto che permette a chiunque di ritrovarsi fisicamente, attraverso degli ologrammi, con quelle persone che sono lontane. Sarà possibile lavorare, imparare, conoscere nuova gente in una nuova realtà tridimensionale. Questo inoltre può essere la base di partenza per risolvere il problema delle emissioni di co2, nello specifico, chi lo desidera può spostarsi attraverso il suo ologramma ed essere presente in ufficio senza viaggiare. Non esisterà più la condizione di pendolare e quindi si inquinerà molto meno. Le premesse sembrano attuare quella che fino a qualche tempo fa era solo fantascienza.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook