“La missione a Foggia della Commissione bicamerale Antimafia o l’audizione a Roma delle rappresentanze territoriali sarà calendarizzata a breve”. E’ l’impegno assunto da Michele Bordo, componente della Commissione Antimafia, che rinnova la “solidarietà personale ed istituzionale al magistrato Giuseppe Gatti ed alla Procura di Foggia per la minaccia subita e l’impegno profuso nelle attività di repressione e prevenzione del crimine”.
“Nella prossima seduta, sottoporrò alla valutazione del presidente, Francesco Forgione, l’urgenza di un’azione mirata su Foggia. La brillante operazione coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari – continua Bordo – conferma i risultati di precedenti inchieste circa il grave livello di inquinamento mafioso nel settore delle onoranze funebri. Ancor più preoccupante è la verifica dell’esistenza di una vera e propria rete di collusioni e connivenze in ambienti della vigilanza privata, gli stessi già al centro di inchieste e processi con inquietanti riflessi sul mondo della politica e dell’amministrazione sanitaria. Sarà mia cura sottoporre al presidente Forgione e all’intera Commissione un’analisi approfondita di quanto accaduto a Foggia in questi ultimi mesi – conclude Michele Bordo – analisi da cui emerge l’urgenza di intervenire anche sul fronte dell’attività di indagine parlamentare”.

Di admin

Chiudi Popup
Seguici su Facebook