IKEA OTTIMIZZA LA SUA GESTIONE DOCUMENTALE

0

IKEA Italy, filiale italiana della più grande catena globale dell’arredamento, sta utilizzando la tecnologia Autonomy (gruppo HP) per i propri sistemi di gestione dei documenti e dei processi di business.

Fondata in Svezia nel 1943, IKEA è cresciuta fino a diventare il maggior retailer del mondo nel settore dell’arredamento con oltre 330 punti vendita a livello globale. IKEA è famosa per la produzione di mobili economici di alta qualità e facili da assemblare, e per i suoi prodotti per la casa.

IKEA Italy aveva bisogno di un singolo repository centralizzato dove i dipendenti potessero reperire velocemente e con efficienza i documenti pertinenti e necessitava di aumentare l’automazione dei propri processi di business interni ed esterni, oltre a migliorare la collaborazione tra le diverse divisioni dell’azienda.

IKEA Italy ha risolto queste esigenze scegliendo Autonomy WorkSite e TeleForm. Le soluzioni Autonomy, basate sulla tecnologia IDOL (Intelligent Data Operating Layer), mettono a disposizione di IKEA Italy un’unica piattaforma per la gestione documentale e l’automazione dei processi di business su tutti i vari repository dell’azienda.

IKEA ha optato per la piattaforma Autonomy per le robuste funzionalità utili  alla gestione documentale e dotate del necessario livello di scalabilità. Anche la funzione di ricerca multilingue di Autonomy si è rivelata essenziale per una realtà globale come IKEA in cui documenti e comunicazioni interne sono in diverse lingue.

“In IKEA attribuiamo grande importanza all’efficienza operativa, e questo si estende anche ai nostri sistemi IT”, ha dichiarato Stefano Bazzoli, IT Manager di IKEA Italy. “Le inefficienze della gestione documentale e di processo sono una classica causa di perdite di tempo, e quindi riuscire a ottimizzare questi aspetti e introdurre automazione dove possibile ha un enorme valore in termini di business. Autonomy ci ha fornito i tool di cui avevamo bisogno per rendere possibile tutto questo aiutandoci a ridurre significativamente il tempo trascorso dal personale a ricercare documenti e consentendo di condividere le informazioni e collaborare più liberamente. il risultato è stato un incremento della produttività interna”.

“Inoltre, dal punto di vista della conformità, la soluzione Autonomy ci ha permesso di definire un processo completamente verificabile e comprovabile per la gestione interna dei documenti”, ha proseguito Bazzoli.

“Oggi le aziende devono affrontare un volume crescente di informazioni business-critical generate sia all’interno dell’azienda stessa che esternamente”, ha commentato Nigel Hutchinson, VP Autonomy Power Solutions, EMEA. “I sistemi utilizzati per gestire queste informazioni sono solitamente il risultato di continue aggiunte effettuate nel tempo che causano la frammentazione delle informazioni stesse tra diverse aree di business o tra le diverse filiali. Autonomy propone una soluzione unica basata su una singola piattaforma che permette agli utenti di sfruttare l’intero patrimonio dei dati aziendali aumentando i livelli di automazione dei processi di business per portare efficienza”.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook