Questa mattina apre SMAU Bologna

0

smaubadgeApre questa mattina a Bologna la sesta edizione di Smau , che, fino a domani, attende oltre 5.000 imprese provenienti da tutta l’Emilia Romagna con oltre 200 innovazioni realizzate dalle startup e centri di ricerca presenti in fiera e dai partner dei grandi fornitori di tecnologie digitali come Aruba, Dell, Microsoft, SAP, Telecom e Vodafone.

L’innovazione, la ricerca industriale, le start up e la nuova manifattura, la bio-economia, i progetti europei e i trend industriali del futuro saranno i temi centrali di questi due giorni. All’interno di R2B – Research to business, il Salone internazionale della Ricerca Industriale e dell’innovazione promosso da Regione Emilia-Romagna, BolognaFiere e organizzato da ASTER, consorzio regionale per l’innovazione e la ricerca industriale, assieme a Smau,  si potrà  discutere di idee, progetti e opportunità concrete per le imprese della regione ma anche due giorni di incontri aperti al pubblico con convegni e workshop sui temi centrali delle politiche industriali, le linee strategiche della nuova programmazione europea, la finanza per l’innovazione e l’internazionalizzazione delle imprese.

13 le aree tematiche dell’area R2B –Research to Business che ospiteranno oltre 150 laboratori di ricerca, università, startup, imprese, istituzioni nazionali e internazionali che sostengono l’innovazione e favoriscono lo scambio di competenze con i settori produttivi: costruzioni sostenibili e riqualificazione urbana, materiali avanzati, tecnologie innovative per la filiera agroalimentare, alimentazione benessere e stili di vita, energia, salute su misura, aerospazio, creatività e cultura, nuovi sistemi digitali e big data, tecnologie per la riduzione degli impatti ambientali, connecting people e social media challenges, manufacturing 2.0, sistemi di mobilità intelligenti.

Un focus particolare sarà dedicato quest’anno alla Manifattura digitale, tema affrontato all’interno del  convegno di apertura, in programma domani, alle ore 10.00, che ospiterà esperti del settore come Stefano Micelli e rappresentanti della politica e delle associazioni industriali. Riflettori accesi anche sulle smart city e smart communities, con la terza edizione del Premio Smart City, in programma domani alle ore 12.00 e con la prima edizione del Premio eGovernment: i campioni del Riuso: due eventi che puntano l’attenzione sui progetti in chiave smart city e eGovernment volti a migliorare i servizi ai cittadini, messi in atto da città e comuni della Regione.

Numerosi inoltre gli appuntamenti volti a favorire i contatti tra startup, acceleratori di innovazione e imprese: nell’arco dei due giorni si terranno otto momenti di pitching in cui startup, laboratori e imprese presenteranno la propria idea di business, in soli 90 secondi al pubblico in sala e oltre 1000 incontri che si svolgeranno nell’ambito dell’iniziativa Innovat&Match, organizzata da SIMPLER e promossi dall’Enterprise Europe Network, per aiutare imprese e ricercatori a trovare e concludere partnership internazionali e accordi di ricerca e tecnologici.

Il programma prosegue, giovedì alle ore 12.00 con il Premio Innovazione ICT Emilia – Romagna, dedicato alle esperienze di successo di adozione delle tecnologie digitali da parte delle imprese mature e del Premio Lamarck. Il riconoscimento, che prende il nome dal naturalista Jean Baptiste Lamarck ed è realizzato in collaborazione con il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria, è un tributo alle migliori startup, volto valorizzare le idee di business già pronte a supportare l’innovazione delle imprese mature. A consegnare il premio interverrà Claudio Bighinati, Presidente Giovani Imprenditori Confindustria Emilia-Romagna. A seguire Gianluca Dettori, Presidente di DPixel, moderato da Federico Pedrocchi, giornalista di Radio24 e triwu.it interverrà sul tema “Innovare le imprese attraverso le startup: incubatori e startup come reparto ricerca e sviluppo esterno all’azienda” . L’evento sarà anche l’occasione per presentare la prossima edizione di StartCup Emilia-Romagna: una competizione regionale in collaborazione con il consorzio Spinner per favorire la nascita di nuove imprese ad alto contenuto innovativo. La “gara”, che premierà il miglior business plan, si svolgerà da giugno a novembre. I vincitori rappresenteranno poi la regione durante il Premio Nazionale per l’Innovazione 2014. A raccontare tutte le novità della prossima edizione interverrà Paolo Bonaretti, Direttore Generale Aster. Si passerà poi alla presentazione delle opportunità offerte da AdottUp, il programma per “l’adozione delle startup”, realizzato in collaborazione con l’Area Politiche Territoriali, Innovazione e Education di Confindustria, i Giovani imprenditori e gli esperti delle Associazioni del Sistema con l’obiettivo di supportare lo sviluppo di idee ad alto potenziale di crescita e accrescere l’innovazione delle PMI.

Nell’ottica di creare un nuovo modello di aggregazione di imprese, non più secondo criteri di prossimità geografica, ma su base di competenze settoriali, interregionali, così come indicato dalla Comunità Europea, in base alla programmazione Horizon 2020, in fiera saranno presenti anche una selezione di startup e acceleratori provenienti da diverse regioni. Dalla Toscana, Polis, il Polo delle tecnologie per la città sostenibile sarà presente con le startup Funghi Espresso, startup che ha inventato un originale metodo per la coltivazione domestica di funghi, partendo dai fondi del caffè, e Jaewa, uno spin-off dell’Università di Firenze, che si occupa di progettazione e sviluppo di architetture software complesse, focalizzate su applicazioni web di tipo Enterprise e di soluzioni di integrazione e di applicazioni di Knowledge Management. Del Polo Pierre, Polo Innovazione Energie Rinnovabili Risparmio Energetico, sarà presente Generplus, startup che si occupa di fonti energetiche rinnovabili e che, tra i suoi prodotti e servizi presenta anche un modello di bici elettrica e CO.SVI.G, il Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche. Dalla Regione Piemonte sarà presente l’incubatore I3P, con le startup Menopercento, Bringme, Trampoline e Regalister. Presente anche l’incubatore Lombardo Comonext con la startup Centro Sviluppo Realtà Virtuale, nata con l’obiettivo di mettere a disposizione delle aziende e della comunità scientifica la tecnologia della Realtà Virtuale, utilizzata da anni da grandi gruppi. Provengono da tutta Italia le cinque startup presentate da Startupbusiness: Re2N, Progetto Veicoli, Ioota, Digital Health Experience, Be-com. In fiera sarà infine presente anche una startup proveniente dalla Cina: Toning International Expo.

Nell’ambito di R2B 2014 si terrà inoltre il primo appuntamento con il Barcamper Scouting tour, la prima fase della StartCup Emilia-Romagna 2014, la business plan competition regionale affiliata al PNI- Premio Nazionale per l’Innovazione. La competizione consiste in una gara tra progetti imprenditoriali innovativi per la creazione di start-up attive sul territorio regionale. Il Barcamper Scouting tour è presente in fiera per selezionare idee imprenditoriali, secondo la metodologia Barcamper® che prevede colloqui individuali con i singoli proponenti, all’interno di un ufficio mobile che si sposterà sul territorio regionale. Le startup che vogliono prenotare un colloquio a R2B2014 possono farlo attraverso il sito  http://startcup.spinner.it.

LE NOVITA’ IN MOSTRA

 Molte sono le innovazioni presenti nell’area, ecco una prima anticipazione sulle curiosità in mostra: AroundYou, startup di Bologna che fornisce servizi per raccolta e gestione di informazioni e dati provenienti dagli utenti, da dispositivi elettronici e da sensori ed apparecchi pubblici; Neuron Guard, presenta invece un’innovativa idea in campo medico: la startup modenese ha infatti realizzato un collare refrigerante integrato con  un sistema d’infusione e con relative unità di controllo esterne che si basa su un sistema elettrico che consente di raffreddare il collo e conseguentemente il sangue che scorre nelle arterie, riducendo così la temperatura del cervello. Il collare si pone l’obiettivo di ridurre le conseguenze di ictus, arresti cardiaci e traumi.24Bottles è una startup di Bologna che realizza le Stainless Steel Urban Bottles, bottiglie urbane, ecologiche e leggerissime da 0,50L e 1L. Sono realizzate in acciaio 18/8, materiale altamente resistente ed igienico, prestante anche dal punto di vista termico e semplicissimo da pulire; Smart Domotics, startup di Ravenna che ha ideato Smart-Dom,  un sistema domotico per il monitoraggio e gestione dei carichi. Si installa all’interno del quadro elettrico generale e permette risparmio energetico in tutti gli ambiti contemporaneamente (elettricità, riscaldamento, illuminazione, fonti rinnovabili); Typical Tv è un “contenitore” di eccellenze e tipicità , che racconta il territorio, per mezzo di video HD e mappe interattive nato dall’idea di un team di giovani bolognesi.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook