LA BIGLIETTERIA DELLA STAZIONE DI SAN SEVERO NON DEVE CHIUDERE

0
Il Consiglio Comunale di Torremaggiore, riunitosi ieri sera in seduta straordinaria, ha affrontato anche un’altra questione riguardante il territorio e in particolare l’Alto Tavoliere. Da quanto si è riuscito a sapere anche da fonti aziendali, Trenitalia S.p.A.   ha deciso di includere la Stazione di San Severo tra quelle in cui la normale biglietteria deve essere chiusa e sostituita da biglietterie self-service. Anche in questo caso, il Consiglio Comunale, si è espresso all’unanimità contro questa decisione invitando Trenitalia a investire invece su questa stazione importante per l’Alto Tavoliere, il Gargano e il Subappennino Settentrionale. Del resto, si è fatto notare, l’azienda prende cospicui contributi dalle istituzioni proprio per mantenere in vita servizi utili alla collettività.
 
Ecco il testo deliberato:
 
IL CONSIGLIO COMUNALE DI TORREMAGGIORE
Riunito in seduta straordinaria urgente, in data odierna, ad unanimità di voti;
PRESO ATTO
Che Trenitalia SpA ha inserito nel proprio piano industriale il taglio di n. 27 biglietterie,
compresa quella di San Severo (Fg), sostituite da macchinette "self-service", già da tempo
funzionanti;
CONSIDERATO CHE
  • la Stazione ferroviaria di San Severo rappresenta un importante snodo della rete di trasporto pubblico locale, regionale e nazionale;
  • un punto nevralgico del sistema dei trasporti su rotaia e su gomma;
  • punto di riferimento per i Comuni dell\’Alto Tavoliere, del Gargano e del Subappennino
    dauno;
  • sede della direzione di esercizio delle Ferrovie del Gargano;
VISTA
la legge finanziaria per il 2008 che dispone il trasferimento alle Regioni di risorse statali per il finanziamento dei servizi ferroviari regionali e locali di concessione alla Trenitalia SpA;
la legge 6 giugno 2008 n. 102 in materia di trasporti ferroviari regionali che autorizza la spesa di 80 milioni di euro da corrispondere alla società Trenitalia SpA per assicurare la prosecuzione degli attuali servizi di trasporto regionale;
CHIEDE
alla società Trenitalia SpA di rivedere il proprio piano industriale lasciando inalterata la biglietteria
della Stazione ferroviaria di San Severo, che andrebbe invece potenziata, a sostegno di un territorio
già fortemente penalizzato e che sta producendo, attraverso i suoi organismi istituzionali, sociali e
produttivi, uno sforzo enorme per il suo definitivo rilancio socio-economico ed affinchè non si
verifìchi un ulteriore danno e disagio a migliaia di lavoratori e studenti che utilizzano il treno come
mezzo per raggiungere i luoghi di lavoro e di studio ed infine ai tantissimi turisti che si recano in
vacanza sul Gargano, soprattutto durante il periodo estivo;
IMPEGNA
la Regione Puglia, la Provincia di Foggia, i Comuni dell\’Alto Tavoliere, del Gargano e del
Subappennino danno, le forze politiche e sociali ad una azione congiunta di sostegno alla
richiesta di mantenimento della biglietteria della stazione ferroviaria di San Severo onde
evitare un ulteriore depauperamento ed impoverimento del nostro territorio;
La presente deliberazione viene trasmessa alle seguenti Autorità: Presidente della Regione Puglia,
Presidente Provincia di Foggia, Comuni dell\’Alto Tavoliere, del Gargano e del Subappenino dauno
settentrionale, i Consiglieri Regionali e i Parlamentari della Provincia di Foggia, Prefetto di Foggia.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook