FERMATE LA CONVENZIONE CON L\’ACI

0
L’Amministrazione Comunale di Trinitapoli ha deciso di affidare i servizi di “sosta tariffata e di rilevamento delle infrazioni al Codice della Strada” all’Aci di Foggia in cambio di “regali” quali autovelox, colonnine parcometro, automobili, videocamere, impianti semaforici, photored, pilomat, segnaletica stradale verticale e orizzontale, piano della mobilità urbana e €.10.000,00 annui.
Tale decisione è stata presa senza alcuna analisi del Comando della Polizia Municipale di Trinitapoli che evidenziasse la necessità e l’urgenza di questi servizi, né tantomeno è stata preceduta da una valutazione economica che stabilisse in maniera dettagliata costi e benefici.
Questi regali, infatti, saranno pagati direttamente dai cittadini che entro sei dovranno coprire con il pagamento delle multe una cifra che ammonta ad oltre €.600.000,00!
Solo parte della maggioranza ha votato a favore del provvedimento ritenuto ingiusto ed inutile in un paese che non ha grandi problemi di viabilità e di parcheggio.
Il Presidente del Consiglio Giacomo Triglione, i consiglieri del PD Silvestro Elia, Pasquale Lamacchia, Rosanna Izzillo, il consigliere di FI Giacinto Dibenedetto e i consiglieri del PRC Antonietta D’Introno, Luca Miccoli, Anna Maria Tarantino si sono opposti ad una imposizione “gabellare” così attuata in grande fretta che appare presa per assicurare esclusivamente un incremento delle entrate e non certo per regolamentare lo spazio stradale urbano.
Per esporre le ragioni di un dissenso largamente condiviso dalla cittadinanza e tentare di bloccare la convenzione Aci, i su citati consiglieri hanno invitato i trinitapolesi nell’Auditorium dell’Assunta, giovedì 15 gennaio alle 18.00.
Auspicano in tal modo una revoca di un provvedimento che in numerose città ha causato, soprattutto, litigiosità e contenzioso.
 
 
 
Il Presidente del Consiglio Giacomo Triglione,
i consiglieri del PD Silvestro Elia, Pasquale Lamacchia, Rosanna Izzillo,
il consigliere di FI Giacinto Dibenedetto
i consiglieri del PRC Antonietta D’Introno, Luca Miccoli, Anna Maria Tarantino.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook