ALL\’UNANIMITA\’ A SOSTEGNO DELL\’AUTORITA\’ PER LA SICUREZZA ALIMENTARE

0
Nella serata di ieri, a Torremaggiore, si è riunito, in seduta straordinaria e urgente il Consiglio Comunale di Torremaggiore per discutere delle incertezze che ancora avvolgono l’istituzione dell’Autorità per la Sicurezza Alimentare a Foggia. Nel dibattito sono intervenuti sia esponenti di maggioranza che di opposizione tutti a sostegno di tale Autorità e contro ogni ipotesi di spostamento in altra città o di congelamento della stessa per mancanza di fondi e di regole per il suo funzionamento. In particolare, ha dichiarato il Sindaco di Torremaggiore Alcide Di Pumpo: “Bisogna tenere alta la guardia, da ora in poi, su tutto ciò che può essere considerato un depauperamento del territorio e questo a prescindere dagli schieramenti politici e da quale parte provengano i possibili danni a questa nostra terra (Governo, Regione, altre istituzioni)”.
 
La discussione si è conclusa con il voto all’unanimità del documento che riportiamo quasi integralmente di seguito:
IL CONSIGLIO COMUNALE DI TORREMAGGIORE
ESPRIME
preoccupazione per le allarmanti affermazioni di alcuni rappresentanti della Lega Nord di
voler spostare l\’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Alimentare da Foggia ad altra città del
Nord, nonostante le rassicurazioni del Ministro all\’Agricoltura, On. Zaia.
VISTO
– il D.M. 26 Luglio 2007 di istituzione, presso il Ministero della Salute, del Comitato Nazionale per la Sicurezza Alimentare;
– l\’art. 2, comma 356 della legge 24 Dicembre 2007 n. 244 (legge finanziaria per il 2008) che ha previsto che il Comitato Nazionale per la Sicurezza Alimentare assume la denominazione di "Autorità Nazionale per la Sicurezza Alimentare" e si avvalga di una sede referente nella Città di Foggia;
– l\’art. 11 del D.L. 31 Dicembre 2007 n. 248 (cosiddetto mille proroghe) che prevede, a decorrere dal 15 Gennaio 2008, che la predetta Autorità Nazionale per la Sicurezza Alimentare si trasformi in "Agenzia Nazionale per la Sicurezza Alimentare" con sede in Foggia, demandando ad un successivo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri la definizione delle norme per l\’organizzazione, il funzionamento e
l\’Amministrazione dell\’Agenzia;
– lo stanziamento, nella legge finanziaria, di un contributo di 2,5 milioni di Euro per ciascuno degli anni 2008 e 2009 e di 1,5 milioni di Euro per l\’anno 2010;
    lo stanziamento di 300 mila Euro della Regione Puglia in fase di assestamento del Bilancio, per sostenere l\’Agenzia e sottolinearne l\’importanza per il nostro territorio;
CONSIDERATO
per la Provincia di Foggia:
  • la rilevanza della produzione agricola ed agro-alimentare;
  • la presenza di importanti strutture produttive e di trasformazione dei prodotti agricoli;
  • l\’istituzione del distretto agro-alimentare della Regione Puglia per la promozione dell\’innovazione in agricoltura;
  • l\’istituzione, all\’interno dell\’Università di Foggia, facoltà di Agraria, dei centri di
    ricerca di assoluto rilievo in campo scientifico (Bioagromed e del Biopolo Dauno);
 
 
IMPEGNA
·         il Governo a fugare ogni dubbio e incertezza sulla istituzione dell\’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Alimentare; a confermare la Città di Foggia quale sede della stessa; ad approvare apposito Decreto e Regolamento per il funzionamento dell\’Agenzia, nonché erogare i fondi previsti nella legge finanziaria;
·         l\’Amministrazione Provinciale di Foggia a riconvocare, con urgenza, il tavolo istituzionale costituito per avviare, realmente, il percorso di assegnazione dell\’Agenzia;
·         Tutte le forze politiche e sociali, i vari rappresentanti delle Istituzioni, a tutelare l\’Agenzia di Foggia, quale essenziale strumento di sviluppo del nostro territorio;
La presente deliberazione viene trasmessa alle seguenti Autorità: Presidente della Provincia di Foggia, Consiglieri Regionali e Parlamentari della Provincia di Foggia e S.E. Prefetto di Foggia.
 

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook