Web in cattedra, Polizia di Stato e Microsoft insieme per i docenti

0

Nell’ambito delle attività di prossimità svolte dalla Polizia di Stato, ritorna “Web in Cattedra”, l’ambizioso progetto ormai giunto alla terza edizione lombarda, che si propone di coinvolgere il personale docente in momenti di formazione ad hoc per essere in grado di indirizzare gli alunni verso un utilizzo sicuro e consapevole del Web. L’iniziativa, avviata su proposta del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni di Milano, è stata coordinata dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, avvalendosi del supporto tecnico e della collaborazione della Questura di Milano, di Microsoft Italia e dell’Osservatorio Nazionale Abusi Psicologici (O.N.A.P.).

 

E’ stato l’USR della Lombardia a scegliere tra i docenti che nuovamente hanno avuto l’opportunità di entrare in contatto con gli specialisti nella sicurezza su Internet della Polizia delle Comunicazioni, delle Questure di Milano e Brescia e dell’O.N.A.P.

 

Attraverso la partecipazione ai corsi, completamente gratuiti, i docenti hanno acquisito le competenze adeguate per insegnare un uso corretto del mezzo informatico e della Rete, prevenendo fenomeni legati all’adescamento  online e a tutti i rischi correlati all’utilizzo dei social network.

 

Il percorso di formazione ha permesso di inserire in ogni Istituto almeno un docente “istruttore”, cioè un insegnante che avrà il compito a sua volta, in un secondo momento, di trasferire ai colleghi le conoscenze acquisite durante il corso. In questo modo, continua il progetto che permette di  sensibilizzare gli oltre 140 mila docenti della Regione Lombardia. Soprattutto, gli istituti coinvolti potranno includere queste tematiche nella programmazione didattica, garantendo formazione e informazione a tutti i ragazzi che frequenteranno la scuola media anche negli anni scolastici a venire.

 

Finora all’USR Lombardia sono pervenuti circa 1500 richieste di partecipazione solo in parte soddisfatte A novembre sono stati realizzati due corsi a Milano e Brescia che hanno visto la partecipazione di un centinaio di docenti. Rispetto al territorio della Lombardia è intenzione di tutti i partner di realizzare questo servizio prossimamente in modo mirato anche nelle sedi di Bergamo, Como, Cremona, Mantova, Pavia, Sondrio, Varese per raggiungere il maggior numero di docenti interessati e favorire la loro partecipazione. Si prospetta anche un’edizione per i genitori.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook