Come creare “fiducia” a supporto dello sviluppo di progetti di efficientamento energetico nei paesi del Mediterraneo

0

eMigliorare la sostenibilità e l’attrattiva degli investimenti in efficienza energetica e supportare le società di servizi energetici (ESCO) per liberare il potenziale di questo mercato nel settore terziario dei paesi dell’Europa meridionale e del Mediterraneo.

E’ questo l’ambizioso obiettivo di Trust-EPC-South, il progetto finanziato dall’Unione Europea all’interno del programma Horizon 2020, volto a sostenere le aziende operanti nel settore dei servizi energetici in corso di sviluppo in Portogallo, Spagna, Francia, Italia, Croazia e Grecia che coinvolge 10 partner rappresentanti dei vari Paesi coinvolti.

Oggi ci troviamo di fronte ad un mercato scarsamente sviluppato dove le ESCO fanno fatica ad operare soprattutto perché i progetti di efficienza energetica ed energia rinnovabile che potrebbero implementare non soddisfano i criteri di affidamento creditizio attualmente adottati dagli istituti finanziari.

Trust-EPC-South si pone l’obiettivo di supportare concretamente lo sviluppo delle ESCO in quei Paesi dell’Europa Meridionale che si trovano oggi nella necessità di migliorare strutturalmente il livello di efficientamento energetico proprio del settore terziario (ad esempio, per i sistemi di raffreddamento/riscaldamento). Un gap da colmare al più presto secondo la Commissione Europea che, nelle sue valutazioni strategiche di lungo periodo, mira a portare queste aziende a svolgere un ruolo decisivo nello stimolo dell’economia, soprattutto in un contesto difficile come quello attuale grazie alla capacità di adattarsi tempestivamente al mercato e alla capillarità locale intrinseca nella loro attività.

Tra le azioni cardine del progetto:

  • La creazione di una piattaforma di confronto a livello nazionale che andrà a coinvolgere istituzioni finanziarie, tecnici/specialisti, responsabili politici, autorità di regolamentazione nazionale e aziende del settore terziario;
  • Un’analisi del settore terziario e l’identificazione dei meccanismi finanziari e delle soluzioni volte a far fronte agli ostacoli che nei singoli Paesi si incontrano oggi nell’implementazione degli EPC (Energy Performance Contracting);
  • L’elaborazione di una metodologia di standardizzazione e valutazione finanziaria dei progetti all’interno di un quadro di riferimento condiviso per creare fiducia negli istituti finanziari;
  • La realizzazione di attività che mirino a sviluppare le competenze a livello nazionale;
  • La scalabilità e diffusione internazionale dei risultati del progetto.

Il progetto verrà sviluppato da un Consorzio costituito dalle seguenti organizzazioni:

  • CREARA S.L. (ES), una società Spagnola specializzata in servizi di consulenza, progettazione, formazione e gestione nei settori dell’efficienza e della sostenibilità energetica, coordinatrice del progetto e leader delle attività nazionali in Spagna;
  • Ambiente Italia (IT), società che opera nel campo della ricerca, consulenza e progettazione per la sostenibilità ambientale, leader all’interno del progetto delle attività di analisi del mercato dell’efficienza energetica nel settore terziario delle attività nazionali in Italia;
  • Bureau Veritas (ES), ente di certificazione internazionale attivo in tutti i paesi partecipanti che ha sviluppato la metodologia Green Rating™ e che ne coordinerà l’adattamento a strumento di standardizzazione e valutazione finanziaria;
  • Green Rating Alliance (FR), una non profit che unisce i più grandi proprietari ed investitori immobiliari, aziende di auditing, enti industriali, organizzazioni di calcolo e provider di soluzioni tecnologiche da tutta Europa, leader delle attività di sfruttamento dei risultati del progetto;
  • LifeGate (IT), specialista nella consulenza sulla sostenibilità e sulla comunicazione, in qualità di leader della diffusione e comunicazione del progetto;
  • Technical University of Crete (GR), un’università greca impegnata nell’educazione e la ricerca, leader delle attività di Capacity Building del progetto leader e delle attività nazionali in Grecia;
  • Self Energy Engineering & Innovation s.a. (PT), un’azienda portoghese specializzata nel creare, selezionare, sostenere, implementare e monitorare nuove tecnologie per il risparmio energetico in qualsiasi tipo di edificio, leader delle attività nazionali in Portogallo;
  • Energies 2050 (FR), un’organizzazione non profit privata con sede in Francia ed attiva a livello internazionale che mira a stimolare cambiamenti ambientali e sociali, e implementare ed espandere progetti concreti e replicabili, leader delle attività nazionali in Francia;
  • Energy Institute Hrvoje Požar – EIHP (HR), un istituto pubblico croato fondato su mezzo secolo di tradizione nella ricerca scientifica del sistema energetico, leader delle attività nazionali in Croazia;
  • Officinæ Verdi (IT), è l’Energy Efficiency Group nato dalla Joint Venture UniCredit-WWF. OV opera nel settore dell’efficienza energetica come “System Integrator” coniugando servizi, tecnologie e finanza per abbattere i costi energetici delle imprese e ridurre le emissioni di CO2. All’interno del consorzio, OV si occupa di valutare la sostenibilità economico-finanziaria degli investimenti energetici.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook