TRE APPUNTAMENTI IMPORTANTI AL FESTIVAL DELLA LETTERATURA

0

Sono stati e sono giorni importanti al Festival della Letteratura per Ragazzi di Torremaggiore, giorni intensi e pieni di iniziative. I bambini, i ragazzi, i giovani delle scuole superiori, sono stati molto partecipi delle iniziative ed entusiasti nell’incontro con gli autori. Merito ovviamente anche degli autori che non si sono risparmiati e non si sono sottratti alle tante domande e al confronto con i ragazzi. Importanti anche i workshop per adulti (genitori e insegnanti), i laboratori e applauditissimi gli spettacoli teatrali che si sono susseguiti tra fragorose risate soprattutto dei più piccoli.
Il Festival va avanti quindi, senza fermarsi neanche domani che è domenica, cominciando ad uscire fuori dalle mura delle scuole per aprirsi a degli incontri in luoghi pubblici come la Sala del Trono del Castello “De Sangro”.
Il Festival vivrà ancora giornate intense quindi, domani con l’incontro con la scrittrice Donatella Di Pietrantonio che presenterà il libro “Mia madre è un fiume” (editrice Elliot): è la storia di una figlia e di una madre; la prima che ha escogitato ogni modo possibile per “ribellarsi”, con l’obiettivo di dimostrare di essere una figlia degna di essere amata. La seconda che non ha saputo comunicarle il suo amore, perchè quell’amore, da piccola, le era stato strappato a forza.”La presentazione si terrà alle ore 19,00 e vedrà la partecipazione di Walter Scudero che introdurrà la serata e di Daniela Ciavarella che leggerà alcuni brani del libro. La serata sarà allietata da momenti musicali curati dalla Soprano Rossana Piccaluga e dal maestro Raffaele Cirelli.
Lunedì si ritorna sui temi della cittadinanza attiva con l’incontro con l’autore Gianni Solino che presenterà il libro: “La Buona Terra. Storie dalle terre di don Peppe Diana” (ed. La Meridiana). L’incontro si terrà sempre presso la Sala del Trono del Castello Ducale, alle 18, e vedrà la partecipazione del coordinamento provinciale dell’associazione antimafia Libera.
Incontro dedicato al ricordo e all’amore per la nostra terra è quello che i ragazzi degli istituti superiori faranno con Raffaele Nigro, giornalista e scrittore, che dialogherò con loro su “I Fuochi del Basento” (Edito da Rizzoli), libro uscito tanti anni fa, ma molto attuale anche durante l’anno delle celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia. L’introduzione alla serata sarà tenuta da Michele Dell’Edera.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook