ENTRATO IN VIGORE IL NUOVO CODICE DELL’AMMINISTRAZIONE DIGITALE

0

L’Università di Foggia in linea con la maggior parte delle nuove disposizioni.

Ieri 25 Gennaio entrato in vigore le nuove disposizioni previste dal D.Lgs. 30/12/2010 n.235 che ha modificato il D.Lgs. 82/2005.

L’obiettivo del Governo è di favorire l’innovazione delle Pubbliche Amministrazioni mediante un più efficiente ausilio degli strumenti telematici. La legge del 2005 ha richiesto un nuovo provvedimento riformatore anche alla luce dei progressi rapidissimi dell’innovazione tecnologica in questo settore.

I nuovi principi guida sono ispirati alla necessità di rendere effettivi i contatti diretti con le PA facendo viaggiare le informazioni e non le persone. La riforma del D.Lgs. 82/2005 introduce altresì il concetto di ‘dividendo dell’efficienza’ (art.15), sottolineando che ogni risparmio economico che l’innovazione produce andrà a vantaggio di coloro che l’hanno resa possibile e sarà messa a disposizione per nuovi
progetti di innovazione.

Si specifica inoltre che l’utente deve avere la possibilità di far sentire la sua voce (manifestando valutazioni e opinioni sui servizi offerti) mediante l’utilizzo di internet (artt.54 e 63) e si introducono nuove importanti disposizioni sulla conservazione digitale dei documenti.

“L’Università di Foggia – ha dichiarato il Rettore, prof. Volpe – ha già da tempo introdotto strumenti e misure per facilitare il più possibile la relazione con la propria utenza, in primis con i propri studenti.

Sono state introdotte misure e strumenti innovativi per consentire agli studenti di esprimere valutazioni (vedi il progetto “Mettiamoci la faccia”) sui servizi di sportello e opinioni su tutte le attività universitarie (si veda il mio stesso blog e il profilo dell’Università su Facebook).
Abbiamo creato servizi on-line apprezzati e riconosciuti anche dall’Agenzia per il Diritto allo Studio Regionale come, ad esempio, lo Sportello-Casa per favorire l’incontro tra domanda e offerta di alloggi per studenti contribuendo, in tal modo, anche al calmieramento dei canoni di mercato.

Molto è stato già fatto rendendo il nostro Ateneo già in linea con la maggior parte delle misure previste dal D.Lgs. 30.12.2010 n.235.
Ma la nostra attenzione è sempre molto alta su questo aspetto che ritengo essere fondamentale soprattutto in una Pubblica Amministrazione vocata naturalmente all’innovazione qual è indubbiamente l’Università.

In particolare, stiamo lavorando per dotare ogni ufficio avente rapporti con l’esterno di una propria casella di Posta Elettronica Certificata e per consentire agli studenti di effettuare la valutazione della didattica direttamente on-line senza ricorrere alla compilazione di tediosi moduli cartacei a fine lezione”.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook