MERCATO AUTO USA A SETTEMBRE 2012, IL GRUPPO FIAT CHRYSLER RESTA INARRESTABILE CON CRESCITA A DUE CIFRE

0

Il mercato automobilistico statunitense ad agosto 2012 ha registrato la vendita effettiva di 1.188.865 unità rispetto alle 1.053.722 vetture di agosto 2011 totalizzando un incremento del 12,8 per cento.  Nello specifico sono state vendute 600.956 vetture (+ 23,3 %) e 587.909 Truck (+ 3,8 %). A settembre le vendite del Gruppo Chrysler (controllato da Fiat) hanno registrato un + 11,5 %, rispetto al + 1,5 % della GM e al -0,2  % della Ford Motor Company. E’ il trentesimo mese consecutivo di crescita per il colosso di Auburn Hills targato Sergio Marchionne.
I costruttori statunitensi hanno registrato questi numeri : GM con 210.245 unità (+ 1,5 %), Ford con 174.454 unità ( -0,2 %) e Chrysler Group con 142.041 (+ 11,5 %). Segue Toyota Motor con 171.910 unità (+ 41,5 %), Honda con 117.211 unità (+ 30,9 %), Nissan con 91.907 unità ( -1,1 %), Volkswagen Group con 48.927 unità (+ 32,4 %), Mitsubishi con 4806 unità (- 17,2%), Mazda con 24.135 unità (- 5,4%), Hyundai con 60.025 unità (+ 15,3 %), BMW con 26.681 unità (+ 3,5 %), Daimler con 25.985 unità (+ 8,7%), Volvo con 4.977 unità (-1,3 %), Saab con 0 unità (-100%), Subaru con 27.683 unità (+ 32,2 %), Kia con 48.105 unità  (+ 35,1 %), Suzuki con 1.921 unità (-5,2 %), Jaguar Land Rover con 4.640 (+ 20,5%), Porsche con 2736 unità (+ 26,1%), Ferrari con 207 unità (+ 13,1%), Maserati con 269 unità (+ 35,2%) e Maybach con 5 unità (+ 25%).

Nella classifica USA dei primi venti modelli più venduti questo mese troviamo: Ford F – Series PU, Chevrolet Silverado PU, Toyota Camry, Honda Accord, Dodge Ram PU, Chevrolet Cruze, Nissan Altima, Ford Escape, Toyota Corolla / Matrix, Honda CR-V, Honda Civic, Ford Focus, Toyota Prius, Hyundai Elantra, Hyundai Sonata, Chevrolet Equinox, Chevrolet Impala, Volkswagen Jetta, Kia Optima e Ford Explorer.

Le vendite della Dodge Dart hanno segnato un incremento del 72 per cento rispetto al mese di agosto, continuando la scia di crescita, con ben 5235 unità vendute a settembre negli Usa. Questo modello è molto cruciale per il rilancio del Gruppo Chrysler poiché rientra in un segmento molto affollato dove mancava dal 2005 da quando è uscita fuori produzione la Dodge Neon senza avere eredi. La diretta concorrente Chevrolet Cruze nel medesimo mese ha venduto ben 25.787 unità ma è altresì vero che la Cruze è presente sul mercato da molto tempo mentre la Dart inizia da ora questa nuova sfida.

La Dodge Dart viene realizzata a Belvidere nello stato dell’ Illinois (USA) ed  ha debuttato commercialmente a giugno ma solo da ora sta cominciando ad avere un riscontro positivo, ad oggi ne sono 9254 le unità complessive immatricolate negli States.

La Dodge Dart è la compatta che deriva dalla piattaforma dell’ Alfa Romeo Giulietta allungata denominata CUSW ( Compact US Wide); è offerta con l’italianissimo 1.4 MultiAir Turbo Benzina 170cv (il medesimo che in Italia è sotto il cofano di Alfa MiTo e Alfa Giulietta) e da un 2.4 Tiger Shark MultiAir  e un 2.0 16v Tiger Shark con vari step di potenza. I cambi disponibili a sei rapporti  sono manuali ed automatici-sequenziali e derivano anche loro dalla tecnologia Alfa Romeo come il Dual Dry Clutch Transmission (DDCT) che in Italia viene venduto con la denominazione TCT.

Nello specifico il noto cambio TCT (Twin Clutch Transmission) tecnicamente, è una trasmissione composta da due cambi in parallelo, ognuno con la sua frizione, che consente la selezione e l’innesto della marcia successiva mentre quella precedente è ancora innestata. Il cambio marcia viene effettuato con un semplice scambio graduale delle corrispondenti frizioni garantendo la continuità di erogazione di coppia e quindi di trazione. A breve si aggiungerà anche il cambio a nove rapporti della ZF che equipaggerà anche le future Lancia-Chrysler, Dodge, Alfa Romeo e Jeep.

Non poteva mancare infine il focus mensile di comparazione sulla Fiat 500 e sulle sue rivali. Con le sue 4.176 unità la piccola torinese assemblata a Toluca (Messico) ha fatto segnare un incremento del 50,6 per cento rispetto allo stesso mese del 2011. La concorrente Smart ha venduto 1.030 unità (+ 119,6 %).

 

La storica rivale anglo-tedesca MINI con una gamma molto più ampia di versioni ha venduto invece ben 4.899  unità ( + 22,5 %). L’arrivo presso i concessionari Usa della Fiat 500 Turbo, il quarto modello della gamma Fiat caratterizzato dalle qualità sportive ed equipaggiato con motore MultiAir da 1,4 litri e 135 CV, è previsto nel corso del mese di ottobre. Inoltre, la Fiat presenterà al Salone di Detroit a gennaio 2013 la 500L che sarà in vendita presso tutte le concessionarie Fiat USA a partire da marzo 2013.

 

di Michele Antonucci

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook