L’agroalimentare italiano approda in Lituania

0

Successo per il food & beverage italiano alla missione imprenditoriale organizzata dalla Strive, studio di consulenza all’export, il 23 e 24 aprile a Vilnius: durante la due giorni lituana sono emerse, infatti, buone opportunità di mercato per l’agroalimentare italiano, apprezzato sia per l’alta qualità che per la notevole varietà dei prodotti.

Nella prima giornata sono stati visitati a Vilnius 3 punti vendita delle principali catene della grande distribuzione baltica, in modo da poter far conoscere agli imprenditori il sistema distributivo locale valutando le tipologie di prodotti italiani presenti sul mercato e nel contempo prezzi, qualità, penetrazione dei prodotti.

Nella giornata del 24 si sono svolti i veri e propri incontri BtoB (business to business), ovvero incontri diretti tra rappresentati di aziende italiane e buyer lituani che hanno avuto l’opportunità di conoscere le aziende, di testare i prodotti, di apprezzarne la qualità e avviare da subito i primi accordi commerciali per portare i prodotti italiani sulle tavole dei lituani.

L’evento, organizzato presso il Radisson Blu Hotel di Vilnius dalla Strive Export Marketing in partnership con la Baltic Agents, ha visto la partecipazione di 38 aziende agroalimentari italiane ognuna con prodotti unici rappresentativi della tradizione e cultura regionale e oltre 25 buyer tra importatori specializzati, distributori, scuole di cucina, titolari di gourmet shop, ristoratori, catene di supermercati.

 

“Questa missione imprenditoriale” – dichiara Francesca Camerlengo, Responsabile Comunicazione della Strive – “è stata davvero utile per comprendere le dinamiche del sistema economico lituano, in crescita già da alcuni anni, e i margini di inserimento dei nostri prodotti. Come sempre l’agroalimentare italiano è considerato il migliore al mondo per qualità, tradizione e tipicità ed il suo fascino non ha eguali. Da sottolineare, infatti, che il 90% dei prodotti agroalimentari esteri presenti in Lituania sono rappresentati da veri prodotti italiani. Ecco perché le possibilità di inserimento del nostro Made in Italy sono molto alte.”

Queste le aziende partecipanti alla missione imprenditoriale:

Boscaini Wines, Agricola Mazzone, Cantina Bastianelli, Uva Pavone, Agricola Mazzone, Corte Donda, Gastronomia Molisana, Argentati Salumi, Corte Donda, Samnium Flavors, Azienda dolciaria Magia, Rossovermiglio, Cantina Morone, Azienda Agricola Francesca, Azienda Casearia La Sovrana di Alife, Frantoio Viglione, Frantoio Romano, Azienda olearia Caccese, Cooperativa Agricola Cocchiarella, Biscottificio Barbieri, Azienda TA.RO, Azienda Apistica Valenti, Italian terroirs, Bio Viola, Al Canevon, Possente, Feudo Ramaddini, Feudi di Guagnano, Terre di Ger, Canti Cheese, Pastificio Pantanella, Antica Acetaia della Marchesa, Caseificio Olanda, Consorzio Dal Molise, Tempera Olive, Acetaia Castelli, Magrini, Pastificio Mancini.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook