LA GRANDINE METTE IN GINOCCHIO L’AGRICOLTURA PUGLIESE

0

La grandinata verificatasi dell’otto giugno in varie zone della Puglia ha causato gravissimi danni alle coltivazioni agricole.

Colpite diverse zone della provincia di Bari e della Bat.

Danni ingenti con colture andate distrutte si registrano nella zona di Polignano a Mare, Conversano, Mola di Bari, Noicattaro, Rutigliano, Casamassima, sino anche a Gioia del Colle, Bitritto, Bitetto, Sannicandro, Terlizzi, Ruvo di Puglia, Giovinazzo, Molfetta, ed in alcune zone interne di Andria, Corato e Minervino Murge.

Ad andare distrutte, o nella migliore delle ipotesi pesantemente danneggiate, sono state coltivazioni di ciliegie, ortaggi, patate, con danni ingenti anche ai vigneti e agli oliveti, ed in alcune zone anche ai mandorleti.

I danni, in corso di quantificazione, ammontano a decine di milioni di euro.

La Cia Puglia chiede agli organi competenti di mettere in atto tutto quello che la normativa consente per aiutare e dare supporto alle migliaia di aziende agricole danneggiate dalla grandinata. Una grandinata che ha assestato un colpo di grazia alla già precaria situazione in cui versa l’agricoltura pugliese, alle prese con una crisi economica senza precedenti.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook