ANCE: I punti di forza della Capitanata

0

Centralità geografica e ruolo di cerniera tra i corridoi di trasporto internazionale, disponibilità di risorse umane qualificate e ad alta specializzazione, capacità di sviluppare   sinergie tra l’agroalimentare con il turismo ed altre eccellenze produttive.

Sono questi i punti di forza del sistema Capitanata emersi nel primo report del Rapporto Cresme sulle infrastrutture, presentato da Ance Foggia, Sezione Costruttori Edili dell’Associazione degli Industriali di Capitanata, commissionaria dell’indagine.

Nel corso dell’incontro con imprenditori e rappresentanti istituzionali, il Presidente di Ance – Foggia, Gerardo Biancofiore ha ricordato che la crisi si supera valorizzando tutte le potenzialità del territorio ed il rapporto Cresme, che dà conto anche di limiti e criticità della provincia di Foggia, ha senz’altro il merito di offrire una visione strategica sui percorsi di crescita, guardando anche all’ambiente, alle nuove professioni, agli indispensabili processi di internazionalizzazione. Ma tutto questo, ha aggiunto il Presidente Biancofiore, può essere realizzato solo sostenendo concretamente l’indissolubile binomio sviluppo-legalità.

Nel corso del dibattito seguito all’illustrazione del rapporto, a cura del Direttore del Cresme, Lorenzo Bellicini, è quindi intervenuto il Presidente di Confindustria Foggia, Giuseppe Di Carlo, il quale ha auspicato una maggiore collaborazione tra tutti i soggetti impegnati sul territorio e per lo sviluppo, quale unica strada per raggiungere assieme i necessari obiettivi di crescita, sottolineando la necessità di punti di riferimento e regole certe affinché non si ripetano gli errori del passato. Il ruolo della formazione, della cultura e dei giovani per l’economia e la società è stato sottolineato dal Rettore dell’Università di Foggia, Giuliano Volpe, mentre il Vescovo di Cerignola, Felice di Molfetta, ha ricordato che la crisi attuale non è solo economica ma anche e soprattutto di valori fondamentali, che vanno riscoperti all’insegna del bene comune e della solidarietà per accompagnare anche le imprese in questa difficile ripresa.

Un momento particolarmente toccante dell’incontro promosso ed organizzato da Ance Foggia è stato la consegna di due riconoscimenti a Michele Panunzio e Daniela Marcone, figli di vittime della criminalità, ai quali Ance–Foggia, ha ricordato il Vice Presidente Roberto Brunetti ha voluto testimoniare vicinanza ed attenzione, nel quadro di un impegno più generale sui temi della legalità e della sicurezza. Il rapporto completo Ance-Cresme sulle infrastrutture sarà presentato nel febbraio 2013. Il primo report è scaricabile dal sito www.ancefoggia.it

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook