CRISI VITIVINICOLA: SOLIDARIETA\’ E INIZIATIVE RICHIESTE DAL CONSIGLIO COMUNALE DI TORREMAGGIORE

0
\"\"Si è tenuto lo scorso 16 settembre il Consiglio comunale monotematico, voluto dall\’Amministrazione Comunale di Torremaggiore, guidata da Alcide Di Pumpo, sulla crisi che sta coinvolgendo il settore vitivinicolo cittadino e non solo cittadino. Al dibattito ha partecipato anche l\’Assessore Provinciale all\’Agricoltura, Savino Antonio Santarella, che ha fatto presente quanto, anche l\’Amministrazione Provinciale, sia preoccupata e allo stesso tempo attenta al problema. Tutti i consiglieri comunali di maggioranza e opposizione hanno espresso la loro viva preoccupazione per la situazione di difficoltà dell\’agricoltura e, allo stesso tempo, hanno voluto contribuire alla stesura del documento che è stato inviato al Presidente Consiglio Dei Ministri, al Ministro Politiche Agricole e Forestali, al Presidente della Regione Puglia, all\’Assessore Regionale all’Agricoltura, al Presidente della Provincia di Foggia, all\’Assessore Provinciale all’Agricoltura, ai Parlamentari e Consiglieri Regionali della Provincia di Foggia, ai Sindaci dei Comuni Provincia di Foggia.
Ecco in sintesi quanto richiesto dal documento prodotto e approvato dal Consiglio Comunale:

Il Consiglio Comunale di Torremaggiore, a voti unanimi, sollecita le istituzioni preposte ad intraprendere iniziative di:

      1)      riconoscimento, da parte dell’Unione Europea, della “distillazione di crisi” per ritirare dal mercato notevoli quantità di vino e calmierare i prezzi, previo accordo tra cantine e produttori vitivinicoli per stabilire un prezzo minimo;

      2)      potenziamento e costante attività di prevenzione e repressione delle illecite vinificazioni dell’uva da tavola;

3)      richiesta di riconoscimento dello stato di crisi di mercato per i produttori che abbiano subito una riduzione del reddito pari al 30% nell’ultimo triennio;

4)      richiesta di anticipazione al 2008 del disaccoppiamento, previsto solo a partire dall’anno 2009;

5)      pagamento degli aiuti pregressi, derivanti da precedenti crisi di mercato;

6)      riduzione dei costi di produzione (carburanti, concimi, fertilizzanti, credito agrario, meccanizzazione, ecc.)

7)      istituzione di una unità permanente di crisi per l’Agricoltura, per il monitoraggio delle dinamiche di mercato e dell’aumento dei costi di produzione.

8)      Richiesta di esenzione 2008 – 2010 del pagamento dell’IRAP per le imprese agricole

 

            Il Consiglio Comunale di Torremaggiore esprime la solidarietà di tutta la comunità locale agli agricoltori e decide di partecipare a tutte le iniziative di sostegno all’intero comparto vitivinicolo ed il rilancio della nostra Agricoltura.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook