I TEMPLARI E LA DAUNIA PROTAGONISTI AI TEMPI DI CASTELIORENTINO

0
Castelfiorentino, in agro di Torremaggiore (Fg), da sempre è stato un luogo dove archeologi e storici hanno puntato la loro attenzione per capire come si viveva nella Daunia al tempo di Federico II. Diverse campagne di scavi, ritrovamenti di reperti e resti umani e loro catalogazione, hanno portato molti studiosi a scegliere Castelfiorentino come luogo di studi e approfondimenti. Da circa 1 anno e mezzo Castelfiorentino (conosciuta anche come Fiorentino) è divenuto un importante parco archeologico, forse il più importante di epoca medievale. A Castelfiorentino,  nel 1250 moriva l\’Imperatore Federico II.
Domani, 27 febbraio alle ore 19,00 presso la Sala del trono del Palazzo Ducale "De Sangro" si terrà l\’incontro dal tema:
"CASTELFIORENTINO, ARCHEOLOGIA E SIMBOLOGIA NELLA DAUNIA DEI TEMPLARI"
L\’incontro organizzato dall\’Assessorato alla Cultura del Comune di Torremaggiore, guidato dall\’Assessore Anna Maria Lamedica, e dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici della Puglia, avrà il seguente programma:

Saluto delle Autorità
Alcide Di Pumpo –
Sindaco di Torremaggiore
Anna Maria Lamedica – Assessore alla Cultura

Presentazione dei Lavori:
Massimo Mastroiorio –
Soprintendenza per i Beni Archeologici della Puglia

Relazioni:
Francesco P. Malucci –
Direttore Archeologo Soprintendenza per i Beni Archeologici della Puglia
Assuntina Morresi – Docente Università di Perugia

Conclusioni:
Giuseppe Andreassi –
Soprintendenza per i Beni Archeologici della Puglia

Nel corso della serata presentazione del volume relativo a cura di F. Paolo Maulucci

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook