L’evoluzione dei Mobile Payments

0

paymove-eu-300x144Lo stile di vita più frenetico e le recenti disposizioni legislative hanno indotto nuove esigenze nel mercato dei pagamenti. Dal bisogno è derivato un cambiamento, molti operatori del settore si sono adeguati ma questi nuovi “concept” non sono stati compresi in egual misura da tutti. Il Belpaese ha dovuto innanzitutto fare i conti con un serio problema di frammentazione dei “retailers”, dove sono numerosissimi gli operatori e poche le grandi insegne. A questo si è aggiunta una certa ostilità ad adottare nuove tecnologie talvolta, considerate più un costo o uno strumento di tracciamento degli incassi. Recenti studi e la giovane esperienza di Paymove confermano Il trend positivo.

Paymove ha creduto sin da subito nella validità di questo cambiamento dando vita ad una start up nel 2013, avente come oggetto sociale un sistema di pagamenti basato su un Mobile POS ed un’applicazione scaricabile su smartphone o tablet. Nel luglio 2014 la Paymove ha ricevuto l’autorizzazione ufficiale da Banca d’Italia ad operare nel settore in qualità di Istituto di Pagamento.

“Riteniamo  -dicono da Paymove – che l’impegno e la tenacia siano le armi vincenti per poter sfidare un mercato ancora poco pronto ad accogliere i cambiamenti. Siamo soprattutto convinti che il domani appartenga a queste nuove tecnologie: snelle, sicure e veloci. Sappiamo di essere dei pionieri del settore ma crediamo nel sogno che stiamo vivendo e questo ci consente ogni giorno di guardare avanti e di accettare la sfida con ottimismo. Stiamo investendo ogni nostra risorsa perché siamo certi che la società seppur gradualmente si stia dirigendo in questa direzione. Sono inconfutabili i vantaggi che ne derivano sia in termini di ottimizzazione del tempo che economici. La tecnologia deve adeguarsi ad una società continuamente in movimento e per questo il futuro ruoterà sempre più intorno ad un dispositivo mobile. Abbiamo, infatti, concluso proprio in questi giorni un accordo con Promocitiy che rafforza questo orientamento. L’intesa ha per oggetto un servizio utilizzabile esclusivamente con un portatile, il Proximity Marketing, una tecnica di comunicazione integrata che agisce su potenziali clienti ed esercenti.

Questo sistema permette di veicolare contenuti multimediali verso determinate persone in base alla loro posizione. In pratica, gli utenti, che si trovano in una determinata area e sono vicini ad un dispositivo portatile, ricevono messaggi pubblicitari inerenti alle offerte commerciali presenti in quella zona. L’esercente ha la possibilità di ricevere ed organizzare i dati e le informazioni destinate all’utente finale che ne abbia fatto esplicitamente richiesta. Questo servizio accessorio sarà offerto gratuitamente a tutti gli esercenti/clienti di Paymove.”

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook