FOGGIA ANCORA PATRIA DEL NEUROMARKETING

0

Si terrà a Foggia dal 11 al 14 aprile il corso di Neuromarketing organizzato da Asernet in collaborazione con Compagnia delle Opere e SalesBrain. Il Neuromarketing, definita dall’American Marketing Association “il pensiero nuovo del marketing”, verrà presentata in un workshop completo di 4 giorni che si terrà presso la sala corsi della Compagnia delle Opere, di via Gramsci 39.

La metodologia di Neuromarketing Salesbrain ha tre punti fermi: C’è un cervello che decide, come sapete il nostro cervello è diviso in più parti, ed il nostro cervello primordiale, il “cervello rettile”.
Per approcciarsi al cervello rettile del cliente e di ciascuno di noi, per comunicare, lo si fa tenendo conto di quattro step fondamentali. Il Metodo messo a punto da SalesBrain è gestito in Italia da Fabio Paron che terrà gli incontri nella quattro giorni foggiana. Questo metodo è sostanzialmente per tutti, non c’è imprenditore, azienda o tipologia di attività che non può non trarne vantaggi. Sono tante le aziende, anche al sud che ne stanno usufruendo o che ne hanno usufruito.

Il cervello che decide

“La nostra metodologia – ha spiegato Patrick Renvoise, Chief Impact Officier di SalesBrain – deriva dai risultati degli ultimi studi nel campo delle neuroscienze. Queste ricerche hanno dimostrato che la parte del cervello che presiede il processo decisionale è il tronco encefalico, il cosiddetto “Old Brain”. Il “cervello rettile” è la sezione più interna del nostro cervello, utilizzata per milioni di anni da ogni essere umano per sopravvivere, per combattere, per fuggire dai pericoli e per nutrirsi; quella che prende le decisioni. Abbiamo messo a punto un metodo per parlare al cervello antico che può essere applicato efficacemente in ogni forma di comunicazione commerciale, pubblicitaria o interpersonale di manager, dirigenti e agenti di vendita. “

I quattro step fondamentali

Pain, Claim, Gain e Deliver to the Old Brain spiega Fabio Paron, Global  Partner di SalesBrain e titolare del metodo per l’Italia, sono i quattro step fondamentali del metodo. La fase Pain deve fare sì che il nostro interlocutore riconosca il proprio dolore, inteso come bisogno. Claim, distingue le dichiarazioni che evidenziano l’unicità della soluzione che si sta proponendo. Gain, dimostra il profitto: non è sufficiente “parlare” di valore, ma è necessario “provarlo”. Infine Deliver to the Old Brain, significa inviare il messaggio con tale impatto da essere compreso e ricordato utilizzando gli unici stimoli che interessano il cervello antico. L’Old Brain è attento alla concretezza, al contrasto ed ai messaggi ricchi di immagine e di emotività.

Un metodo per tutti

“Qual è – aggiunge ancora Fabio Paron – il Pain delle aziende italiane che devono vendere i propri prodotti in un mercato sempre più competitivo? E qual è il Pain principale dei loro clienti? Perché la maggior parte delle volte noi Italiani abbiamo il prodotto o servizio giusto e non riusciamo a vendere? La maggior parte dei processi di comunicazione si rivolge esclusivamente agli strati più esterni del cervello – corteccia cerebrale e cervello intermedio – trascurando il cervello antico  con risultati, spesso, disastrosi. Il metodo SalesBrainä è semplice da comprendere e da mettere in pratica con training adeguati e, a differenza dei metodi tradizionali, è utilizzabile per influenzare e convincere ogni tipo di audience in qualunque momento.
Per ulteriori informazioni:
Domenico Palma Valente – d.
http://www.asernet.it/strategie_di_vendita_neuromarketing.php

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook