“Farmageddon”, le modalità di allevamento animale ed i suoi aspetti ambientali, sanitari ed etici.

0

FARMAGEDDONSi è tenuta a Roma, questa mattina, la presentazione del libro “Farmageddon” di Philip Lymbery che, tramite un’indagine svolta in diversi Paesi, racconta le modalità di allevamento animale ed i suoi aspetti ambientali, sanitari ed etici. A margine del convegno organizzato da CIWF (Compassion in World Farming Italia Onlus), sono intervenuti i parlamentari del Movimento 5 Stelle della Commissione Agricoltura della Camera.

Il nostro impegno per garantire il benessere degli animali va avanti con costanza sin dall’inizio della Legislatura e si è tradotto in numerosi atti parlamentaridichiarano i deputati Chiara Gagnarli e Giuseppe L’Abbate (M5S)Tra questi una mozione approvata un anno fa in seguito alla quale il Ministero della Salute ha poi pubblicato la relazione annuale al Piano Nazionale integrato, che fornisce le indicazioni sulle attività di controllo degli allevamenti nazionali e sui risultati ottenuti, fotografando così una realtà che presenta numerose lacune da colmare. Questo eventoproseguono i parlamentari 5 Stelleè per noi uno spunto di riflessione per capire come possiamo, come consumatori e come cittadini attivi, influire sulla qualità dell’ambiente che ci circonda, sul benessere degli animali che vengono allevati e sulla nostra alimentazione. Ma c’è ancora molto da fare, visto che dei diciannove impegni proposti con la nostra mozione, il Governo ne aveva bocciati ben sette. Tra i più rilevanticoncludono L’Abbate e Gagnarli (M5S) la possibilità che l’Unione europea richieda che gli animali esportati verso Paesi terzi siano macellati in conformità con gli standard dell’Organizzazione mondiale della sanità animale, la promozione del divieto di macellazione rituale, la possibilità di realizzare un’etichettatura obbligatoria che riporti le condizioni di allevamento degli animali e l’introduzione del divieto di allevamento, cattura ed uccisione di animali da pelliccia”.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook