Google Developer Group Campania, chi sono, cosa fanno…

0

Quando è nato Google Developer Group Campania?

Il GDG Campania (Google Developer Group Campania) nasce nel Luglio del 2011 da un gruppo di amici che lavora attivamente con le tecnologie Google, con l’obiettivo di creare una community in cui sviluppatori, aziende, studenti e tutti gli appassionati di queste tecnologie possano ritrovarsi per condividere discussioni, raccogliere esperienze, organizzare eventi.

Da chi è composta la vostra community? E’ possibile accedervi liberamente?

L’accesso a GDG Campania è libero, chiunque ha interesse può sentirsi libero di contattarci tramite la nostra pagine Google+

https://plus.google.com/118330453895116582842/about

Cos’è Google App Engine?

Google App Engine è una piattaforma di cloud computing che offre un servizio di web hosting per applicazioni accessibili tramite il web con un browser (web app). Anche se App Engine è in grado di gestire tranquillamente siti web tradizionali, l’ambiente è stato progettato appositamente per applicazioni dinamiche e real-time. In particolare App Engine è stato realizzato per creare di default applicazioni con scalabilità automatica, ossia in grado di raccogliere molti utenti simultanei senza alcun degrado nelle performance. A differenza dei tradizionali servizi di hosting, con Google App Engine si pagano solo le risorse utilizzate e, per agevolare gli imprenditori nella fase di startup, Google offre una quota di risorse completamente gratis.

Quali sono i vantaggi del Google Cloud Platform Starter Pack?

Iniziare a sviluppare con Google App Engine non richiede nessuna carta di credito: basta creare, testare e diffondere l’applicazione in locale, per renderla immediatamente raggiungibile da tutto il mondo, senza nessun costo. Google, infatti, mette a disposizione delle soglie di utilizzo sotto le quali il servizio rimane gratuito. Se gli utenti iniziano a crescere e si supera questa soglia, grazie al Google Cloud Platform Starter Pack ci sono a disposizione $1000 di credito da usare per progetti realizzati con Google App Engine. In aggiunta a questi crediti, nel Pack sono compresi altri $1000 da usare con Google Compute Engine, per creare macchine virtuali basate su Linux e ospitate nell’infrastruttura di Google.

Come ottenere il Google Cloud Platform Starter Pack?

Per ottenere il Google Cloud Platform Starter Pack, che ha una validità di sei mesi,  basta compilare il form alla pagina https://cloud.google.com/resources/starterpack/ e usare il codice che verrà fornito durante le due giornate di Tbiz. Tutto il necessario per iniziare a sviluppare si trova nella documentazione di Google App Engine, di Google Compute Engine e nei video della Google Developers Live (GDL) in inglese ed italiano.

Fabrizio Lapiello sarà relatore dell’evento “Cloud Computing Today” che si terrà il 28 novembre dalle 11:30 alle 12:00 e dell’appuntamento del 29 novembre “Google App Engine in a few words” dalle 10:00 alle 10:30.

Google sarà protagonista anche dei talk “ “Mobile Cloud: come portare la tua azienda sempre in tasca grazie alla tecnologia di Google”  e “Google Compute Engine in a few words”, in programma rispettivamente dalle ore 12.30-13.00 e 14.30-15.00.

Consulta l’agenda per scoprire tutti gli eventi!

 

di Paola Barbarisi

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook