DONA UN FARMACO A CHI NE HA BISOGNO

0

Anche nel Barese e nella Bat la XI giornata nazionale di raccolta del farmaco

La Storia

L’associazione Banco Farmaceutico Onlus è nata nel 2000 dall’incontro tra la professionalità della Lombarda (associazione fra titolari di farmaci di Milano Lodi e provincia) e l’esperienza nel settore sociale della Compagnia delle Opere.

Dall’esigenza di dare una veste giuridica più adeguata alla attività del Banco, impegnato in un rapporto ormai stabile con sogetti molto diversi tra loro, e dal desiderio di tutelare i valori guida dell’opera si costitusce nel 2008 la Fondazione Banco Farmaceutico ONLUS.

La Mission

Aiutare le persone indigenti rispondendo al loro bisogno di farmaci tramite la collaborazione con gli enti assistenziali che già operano localmente, al fine di educare l’uomo alla condivisione e alla gratuità.

L’attività

Le aree di intervento del Banco Farmaceutico:

1. Raccolta e distribuzione di farmaci

L’approvvigionamento dei farmaci, gestito in base alle reali necessità degli enti convenzionati, costituisce la principale attività della Fondazione Banco Farmaceutico ONLUS. Esso avviene attraverso due canali: la Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco, in occasione della quale vengono raccolti esclusivamente farmaci senza obbligo di prescrizione medica, e le donazioni delle aziende farmaceutiche, che hanno permesso al Banco Farmaceutico di estendere la sua attività anche ai farmaci etici. I farmaci raccolti vengono poi distribuiti gratuitamente agli enti convenzionati.

2. Formazione dei volontari

La Fondazione Banco Farmaceutico ONLUS organizza periodicamente incontri e assemblee con i propri volontari per approfondire il significato della mission e preparare la Giornata di Raccolta del Farmaco. Altre iniziative di formazione vengono organizzate in collaborazione con istituzioni educative (università, alte scuole di formazione e centri di ricerca) e altre realtà del mondo non-profit.

3. Altre attività

L’esigenza di rispondere in modo efficiente al bisogno farmaceutico degli enti convenzionati ha portato il Banco Farmaceutico a specializzarsi in attività strettamente connesse alla raccolta e alla distribuzione di farmaci:

  • il monitoraggio e la raccolta dati sul fabbisogno farmaceutico degli indigenti in Italia, in partnership con soggetti istituzionali (quali il Ministero del Welfare), centri studi (come l’Osservatorio sull’Esclusione Sociale della Regione Lombardia) ed enti assistenziali
  • il supporto agli enti convenzionati nella gestione – sia informatica che logistica – del flusso interno dei farmaci
  • la consulenza alle aziende farmaceutiche in materia di donazioni di farmaci al non-profit, con particolare attenzione agli aspetti legali e logistici.

La struttura

Giova sottolineare che il Banco Farmaceutico è pensato ed organizzato per mantenere costi di gestione e di struttura molto bassi al fine di massimizzare la reale creazione di utilità sociale:

  • I farmaci vengono approvvigionati gratuitamente attraverso le donazioni dei cittadini e delle aziende farmaceutiche
  • Le farmacie che aderiscono all’iniziativa fungono da ‘magazzini temporanei’ sul territorio, provvedendo allo stoccaggio e successivamente alla consegna dei farmaci donati agli enti locali convenzionati.
  • L’attività è svolta in massima parte da volontari:

§  430 i volontari, in tutta Italia, impegnati stabilmente nel corso dell’anno per l’organizzazione della raccolta, la successiva distribuzione dei farmaci e la crescita dell’opera localmente

§  10.000 sono i volontari impegnati in occasione della Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco, presso le farmacie aderenti all’iniziativa

§  4 dipendenti

Le risorse economiche a disposizione

I mezzi economici necessari all’attività del Banco Farmaceutico sono raccolti attraverso le donazioni da parte dei farmacisti che aderisco alla giornata nazionale di raccolta del farmaco: questi devolvono il guadagno realizzato sui farmaci donati allo stesso Banco Farmaceutico.

Banco Farmaceutico: raccolta e distribuzione dei farmaci

Il Banco Farmaceutico sostiene in modo stabile gli enti assistenziali convenzionati, fornendo gratuitamente i farmaci necessari.

L’approvvigionamento dei farmaci avviene attraverso la Giornata di Raccolta del Farmaco e le donazioni delle  aziende farmaceutiche.

Ogni anno, in occasione della Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco, il Banco Farmaceutico invita i cittadini che entrano in farmacia a donare un farmaco agli enti assistenziali della propria città. L’ANIFA (Associazione Nazionale Industrie del Farmaco da Automedicazione) contribuisce con importanti donazioni.

La Giornata di Raccolta del Farmaco

L’iniziativa, unica al mondo – come ha sottolineato il quotidiano International Herald Tribune (articolo di Elisabetta Povoledo, Marzo 2003) – è volta a diffondere la consapevolezza dello stato di povertà in cui versano le persone che ci vivono accanto e ad invitare i cittadini ad un gesto concreto di condivisione.

Ogni anno, il secondo sabato di Febbraio, ha luogo la Giornata di Raccolta: migliaia di volontari spiegano l’iniziativa ai cittadini e li invitano a donare un farmaco. Ciascuna farmacia provvederà a consegnare successivamente i farmaci raccolti agli enti assistenziali locali convenzionati con il Banco Farmaceutico, in base alle indicazioni del Banco stesso.

L’iniziativa ha consentito di raccogliere, in 10 anni, oltre 2.010.000 farmaci per un valore economico di circa 13,1 milioni di euro.

I numeri delle Giornate di Raccolta

2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010
Farmaci Raccolti 15.000 55.000 106.000 143.600 200.000 260.000 285.000 302.500 325.000 351.000
Valore commerciale1 93.660 343.300 687.100 932.000 1.321.000 1.656.300 1.815.500 1.905.750 2.112.500 2.290.000
Farmacie aderenti 250 627 1.000 1.400 1.700 2.150 2.500 2.700 2.860 3.068
Provincie 2 17 42 52 66 71 72 75 80 82
Regioni 1 9 13 17 17 18 18 18 19 19
Volontari CdO 800 2.400 5.000 5.500 6.500 8.000 9.000 9.500 10.000 10.000
Enti Convenzionati 60 140 300 420 766 966 1.022 1.100 1.200 1312
Bisognosi assistiti 90.000 130.000 200.000 230.000 240.000 250.000 260.000 388.000 400.000 420.000

1 Fonte: IMS Health (dati di volumi e valori dei farmaci di automedicazione e farmaci senza obbligo di prescrizione)


I donatori

Inoltre, sulla base dei dati puntuali provenienti dalle farmacie aderenti all’iniziativa è possibile dedurre che più di 1 persona su 2 di quelle entrate in farmacia in occasione della Giornata di Raccolta, doni almeno un farmaco.

Meccanismo di raccolta e tipologia di farmaci

Il giorno della raccolta, presso le farmacie che espongono la locandina del Banco Farmaceutico, è possibile acquistare farmaci da automedicazione (farmaci senza obbligo di ricetta) da devolvere agli enti assistenziali della propria città.

All’interno della farmacia i volontari presentano l’iniziativa e rispondono alle richieste d’informazione dei cittadini. Il farmacista provvede ad indirizzare le donazioni verso i farmaci realmente necessari agli enti convenzionati.

Ogni ente convenzionato, in occasione della raccolta, è abbinato alle farmacie di zona. Questo permette non solo di agevolare la distribuzione dei farmaci ma anche di ottimizzarne la raccolta: ogni farmacista viene informato in modo puntuale del fabbisogno farmaceutico dell’ente cui è abbinato. Pertanto può consigliare i donatori nell’acquisto dei medicinali maggiormente necessari.

Per ogni farmaco donato, al farmacista viene chiesto di timbrare e firmare un apposito coupon: successivamente i responsabili del Banco Farmaceutico provvedono a ritirare e distribuire i coupon agli Enti locali, in base alle concrete necessità.

In ottemperanza alla normativa vigente in materia sanitaria e farmaceutica gli Enti che hanno al loro interno una farmacia o un ambulatorio con personale specializzato, presentando i coupon ritireranno in un’unica soluzione i farmaci dalle farmacie loro assegnate; tutti gli altri Enti provvederanno a consegnare i coupon ai propri assistiti che ritireranno personalmente in farmacia ciò di cui hanno bisogno.

La gamma dei farmaci trattati è sempre più completa fino ad includere quasi tutte le categorie dei farmaci da banco: Antitosse , Antisettici per la gola, Decongestionanti nasali, Antiacidi, Lassativi , Antimicotici, Antistaminici, Colliri, Cicatrizzanti, Disinfettanti.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook