De Bartolomeo: “Bisogna rilanciare l’economia con gli Enti Locali”

0

De Bartolomeo Domenico, Presidente Ance Bari-BatBARI – Opere pubbliche: al via il rilancio con i Fondi europei. Le risorse ci sono, mancano i progetti. L’ANCE Bari-Bat ha trasmesso alle amministrazioni locali una circolare in cui chiede ai sindaci la immediata ricognizione delle opere cantierabili, in grado di consentire un utilizzo veloce delle risorse e produrre fin da subito effetti reali sull’economia. Tale ricognizione sarà oggetto di segnalazione al Governo, attraverso l’ANCE Nazionale. Dunque, con la nuova politica di coesione della Commissione Europea e i Regolamenti sui Fondi Strutturali 2014-2020, sarà possibile attingere ad importanti erogazioni finanziarie per la ripresa della Terra di Bari e della Bat. Per la Puglia, tra fondi strutturali europei e risorse nazionali del fondo Sviluppo e Coesione, sono disponibili circa 12 miliardi di euro. La tipologia di interventi mira ad incrementare il livello di sicurezza del territorio, ridurre il rischio idrogeologico, riqualificare gli edifici pubblici, le scuole e le reti urbane. Insomma, gli industriali vogliono essere parte integrante della ripresa socio-economica. I Fondi ci sono, per questo non bisogna trovarsi impreparati.

“Non possiamo restare fermi in questo momento di oggettiva difficoltà per le imprese – spiega Domenico De Bartolomeo, Presidente di Ance Bari-Bat – e i nuovi Fondi Europei 2014-2020 sono strategici per rafforzare il sistema economico-produttivo e il lavoro. Stiamo seguendo con grande interesse la definizione dei nuovi programmi europei e il 2 febbraio, alle ore 10.30, inviteremo gli Enti Locali nella sala del consiglio di Confindustria a Bari, ad un incontro per comporre, appunto, le modalità di intervento e, soprattutto, per affiancarli nella progettualità. I nostri consulenti, in sostanza, sono pronti ad aiutare i sindaci nella nuova pianificazione strategica delle opere pubbliche. La nuova programmazione è cosa certa, l’Area Metropolitana di Bari e i Comuni della BAT (Bari-Andria-Trani), devono prepararsi a coglierne le opportunità. Un’occasione a cui non possiamo sottrarci”. E ancora. “ Siamo pronti a contribuire al rilancio degli investimenti attivando tutte le nostre professionalità, valorizzando le partnership pubblico-privato in programmi di interesse pubblico, quindi, favorendo la messa in circolo di ulteriori economie”. Conclude. “L’ANCE Bari-Bat, nell’ambito delle sue competenze, dovrà svolgere un ruolo attivo nel promuovere progetti di modernizzazione, rigenerazione, riqualificazione, conversione di strutture dismesse e ridare impulso alla competitività. Per tale motivo è prioritaria l’istituzione di un coordinamento tra ANCE (Associazione Nazionale Costruttori Edili) e ANCI PUGLIA (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani), di cui siamo pronti ad assumere il coordinamento, alla luce del fatto che gli Enti Locali possono e devono, sviluppare un ruolo determinante in termini di sostegno alla creazione di nuove prospettive imprenditoriali”.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook