Napoli capitale del Mediterraneo, viaggio tra palazzi reali e vicoli

0

Si sono celebrati pochi giorni fa, il 17 marzo, i 152 anni dell’unità d’Italia, ma forse pochi sanno o ricordano che Napoli fino al 1860 è stata la capitale di un grande regno, il Regno delle Due Sicilie.

Visitando capitali d’Europa, sono forse poche quelle che, come Napoli, chiudendo gli occhi e immaginando che non ci sia il rumore del traffico del terzo millennio, ti coinvolgano in un’atmosfera ottocentesca, regale e popolare allo stesso tempo. I turisti a Napoli, di hotel Napoli ne conta parecchi, trovano sempre un’ottima accoglienza sia da parte dei cittadini napoletani, impareggiabili nella cordialità e buon umore, che da parte di chi si occupa di fare accoglienza turistica.

Come non restare affascinati da via Caracciolo dalla quale si ammira sia la città alta, che il golfo di Napoli, il suo mare stupendo, il Vesuvio, e Castel dell’Ovo  noto per le sue prigioni, ma stupendamente proteso nel mare.

Via Caracciolo, andando verso nord punta a Mergellina bellissimo quartiere che si affaccia sul mare sovrastato dall’altrettanto Palazzo realeimpareggiabile spettacolo del Vomero, mentre, proseguendo anche a piedi verso sud e verso il porto, si arriva al mastodontico Maschio Angioino imponente castello che introduce alla città reale.

Risalendo via San Carlo ecco apparire nella sua immensa bellezza  il Palazzo Reale nel quale i re di Napoli della dinastia dei Borbone governarono con saggezza e voglia di innovazione il loro regno tutto proteso nel Mediterraneo. Stupendi i giardini dove immaginiamo passeggiare la corte e, risalendo la stessa strada, ecco il San Carlo, famoso teatro di Napoli, e sulla destra, proprio di fronte al teatro, la Galleria Umberto I .

 

Ancora pochi metri, ancora pochi passi e si giunge in quella che è una vera e propria meraviglia della Napoli reale: Piazza Plebiscito dominata sullo sfondo dalla Basilica di San Francesco di Paola  e dall’altro versante dall’immenso ingresso del Palazzo Reale dove ancora oggi campeggiano le gigantesche statue dei Re di Napoli.

Una città, Napoli, che da sempre è stata meta di studiosi, scrittori, scienziati. Una città che, fino al 1860 è stata una vera capitale del mediterraneo e terza città d’Europa per importanza dopo Londra e Parigi.

Ma tutti “gli ospiti” di Napoli non venivano solo per i fasti e la magnanimità della corte, ma anche per vivere i vicoli di una città multiculturale da sempre. I quartieri spagnoli, la mitica “spaccanapoli”, famosa per i suoi presepi, le pasticcerie e le caffetterie con babà, sfogliate e il mitico caffè napoletano fanno di questa città una meta che non si può non mettere tra le mete di un viaggio tra le più belle città del mondo. Non è difficile trovare ospitalità, anche fra i tanti B&B e hotel Napoli offre a chi decide di visitarla esperienze ed emozioni indimenticabili.

 

Non resta che fare il biglietto e… volare nella Capitale del Mediterraneo.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook