Aumenta la visibilità del tuo sito ecommerce, 6 consigli utili su ottimizzazione e posizionamento sui motori di ricerca

0

posizionamento-googlePer chi decide di aprire un’attività di e-commerce quello della visibilità è uno dei problemi più grandi. In un settore sempre più competitivo come quello del commercio via web, quindi, oltre all’utilizzo delle analisi di mercato per definire le strategie di marketing, diventa fondamentale conoscere i meccanismi per far comparire il proprio sito tra i primi risultati delle pagine dei motori di ricerca. Ma quali sono i passaggi per ottenere un buon posizionamento seo del nostro sito web? E come fare per “risalire” nell’elenco dei risultati presentati?

Le tecniche di ottimizzazione del posizionamento sui motori di ricerca vengono definite SEO: con questo termine, acronimo inglese per Searche Engine Optimization, si intendono le attività volte ad ottenere la miglior analisi e lettura di un sito web da parte dei motori di ricerca per migliorarne il posizionamento nelle pagine dei risultati. Fare SEO, nell’accezione commerciale del termine, significa promuoversi in modo da far crescere la rilevanza del proprio brand sia nella considerazione degli utenti che dei motori di ricerca.

Utilizza gli strumenti di posizionamento SEO giusti

Il primo step è quello di creare un account di Google Analytics in modo da ottenere un codice di monitoraggio da inserire nel proprio sito di e-commerce per verificarne la “validità”. Se utilizzate, come la maggior parte degli utenti web, il CMS WordPress, vi basterà inserire il codice fornito in

Admin – Opzioni Tema – Strumenti Webmaster – Tracker Statistiche Sito. Una volta creato l’account, iscrivete il vostro sito anche a Google Webmasters Tool. Si tratta di uno strumento nato per verificare l’effettiva proprietà del dominio in grado di fornire anche degli ottimi tool di posizionamento Seo.

Dopo aver fatto verificare a Google di essere il proprietario del sito da posizionare, un buon consiglio è quello di inviare allo stesso motore di ricerca una mappa del vostro portale tramite lo stesso Webmasters. Per creare una sitemap sufficientemente dettagliata basta scegliere in rete uno tra le decine di software dedicati.

Un altro accorgimento per migliorare il ranking del vostro sito è quello di inserire una Favicon, ossia l’icona distintiva del vostro e-commerce, in ogni pagina web. Gli algoritmi dei motori di ricerca tengono in considerazione anche questi piccoli ma significativi particolari.

Ridimensionare le immagini

Uno dei passi fondamentali per migliorare il posizionamento è quello di alleggerire le immagini del proprio sito, migliorando così il caricamento delle varie pagine e la futura navigazione dei potenziali clienti. Uno dei fattori considerati nell’indicizzazione è il bounce rate, cioè il tasso di rimbalzo degli utenti che entrano ed escono da un sito in pochi secondi. Per questo motivo è fondamentale ridimensionare i file immagine, fare un test di velocità sito e riuscire ad ottenere un caricamento cha va da 0,5 a 2 secondi per le pagine più pesanti. Google vi ricompenserà.

Curare la sintassi del sito

Nel curare la sintassi fate attenzione alle meta description, ossia le descrizioni del sito web. Sebbene alcuni consulenti Seo le ritengano poco influenti per il posizionamento, possono diventare uno strumento efficace per rendere il sito più user-friendly. Una buona meta description, che accompagna un title tag efficace, invoglierà il cliente a visitare il vostro e-commerce molto più che un insieme confuso di termini.

Oltre a controllare queste parole fate attenzione agli errori di scrittura, siano essi di sintassi grammaticale che di codice di programmazione. I motori di ricerca tengono conto di questi errori nel far salire o meno un sito. Se avete difficoltà ad individuarli all’interno del vostro portale potrete utilizzare i software Link Cheker (controllerà se i vostri link funzionano) e Validator (per errori nella scrittura dei codici).

Collegare il sito ai Social Network

Elemento imprescindibile per comparire tra i primi risultati di ricerca è quello di collegare il proprio sito di seo11e-commerce ai social network più influenti per il business di riferimento. Il collegamento, a livello tecnico ma anche nella strategia di marketing, permetterà di creare dei veri e propri focal point di discussione on-line in grado di aumentare il traffico verso il vostro sito e migliorare la sua indicizzazione. Tra i software on-line più utilizzati citiamo Hootsuite e Buffer.

Ottimizzare il sito per la navigazione mobile

Lo shopping online si fa sempre di più da mobile anche in Italia e pertanto il sito aziendale e soprattutto la parte relativa all’e-commerce devono essere facilmente navigabili da mobile. In seguito all’aggiornamento chiamato Mobilegeddon, Google ha premiato i siti che hanno una visualizzazione ottimizzata per mobile e pertanto nelle ricerche da smartphone e tablet saranno meglio posizionati nelle pagine dei risultati. Quando si sceglie un software per e-commerce, è consigliabile optare per versioni responsive, in cui i clienti abbiano da mobile una visualizzazione ottimale dei prodotti, delle descrizioni e possano effettuare con facilità il check-out e l’acquisto.

Creare e pubblicare contenuti freschi e originali

L’accorgimento più importante per qualsiasi sito è quello di creare contenuti che permettano ai motori di ricerca di capire che le vostre pagine sono costantemente aggiornate ed interessanti per il pubblico di riferimento. Pubblicare aggiornamenti originali e utili ad intervalli di tempo più possibile regolari vi permetterà aumentare la visibilità del sito e di creare la base di quell’ambiente di condivisione sociale che renderà il vostro sito un punto di riferimento sia per i potenziali clienti che per i motori di ricerca.

 

 

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook