SMAU, PREMIATA L’ECCELLENZA DEL NORD EST

0

Partita ieri l’edizione padovana di Smau 2011 con il Premio Innovazione ICT Nordest che ha visto consegnare, alla presenza di Caterina De Pietro, Dirigente Regionale Unità di Progetto Ricerca, Sviluppo e Innovazione di Regione Veneto in rappresentanza dell’Assessore Marialuisa Coppola, Giancarlo Capitani, Amministratore Delegato Net Consulting, Fernando Zilio, Presidente Confcommercio Ascom Padova, Claudio Velasquez, Presidente Servizi Innovativi e Tecnologici di Confindustria Padova un riconoscimento a 6 aziende del Nordest che si sono distinte per aver utilizzato in modo innovativo le tecnologie informatiche.

A fare gli onori di casa Pierantonio Macola, Amministratore Delegato di Smau, il quale, nel raccontare le novità di questa quarta edizione padovana sottolinea: “un evento come Smau rappresenta oggi più che mai un’occasione fondamentale per fare il punto in Veneto, e più in generale nel Nordest, sulle strategie e le politiche a sostegno dell’innovazione e della ricerca quali leve strategiche a disposizione degli imprenditori del territorio per competere sul mercato globale: la Regione Veneto, Confindustria Padova e Confcommercio Ascom Padova hanno un ruolo attivo nel valorizzare delle eccellenze ed esperienze virtuose del territorio, storie di aziende che, grazie ad un utilizzo creativo delle tecnologie digitali, sono riuscite a far crescere il proprio business. Sotto i riflettori di Smau Padova le frontiere tecnologiche emergenti a supporto delle imprese, come il Cloud Computing, la tecnologia che rivoluzionerà il modo di lavorare in azienda, in grado di dimezzare i costi interni attraverso soluzioni a consumo in funzione delle esigenze. Altra tematica portante è quella delle tecnologie e dei dispositivi Mobile che, una volta integrati con le applicazioni software dell’azienda, saranno in grado di sostituire computer, notebook e cellulari tradizionali, garantendo molta più mobilità e flessibilità a manager e imprenditori. Come non parlare infine di Facebook e di social network, strumenti che si stanno affermando in ambito business per comunicare con clienti sempre più interattivi e partecipi nel fornire opinioni sui prodotti e servizi acquistati. Ad attendere i visitatori di Smau Business Padova (+ 20% gli iscritti all’evento rispetto al 2010 su www.smau.it) le ultime soluzioni tecnologiche a servizio delle imprese presentate da oltre 90 espositori (+15% rispetto al 2010) tra cui Canon, Cisco, Fastweb, IBM, Infor, Intel, Microsoft, Oracle, SAP, Wind, Telecom Italia, Zucchetti e approfondite all’interno di un calendario di 70 workshop tenuti dai migliori docenti universitari e analisti indipendenti come School of Management del Politecnico di Milano, Sda Bocconi School of Management, Aism, Adico, Aipsi IWA e Aicel.”

A seguire Giancarlo Capitani, Presidente di Net Consulting: ha introdotto il dibattito sull’Innovazione ICT al servizio delle imprese competitive del territorio affermando:“ L’evento di oggi costituisce un’opportunità per fare il punto sulla propensione all’innovazione e sulla diffusione dell’ICT presso le imprese venete e sul ruolo di incentivazione e stimolo che i piani regionali possono giocare in questa direzione.
Dall’analisi svolta da NetConsulting appare evidente come, mentre presso famiglie e individui da un lato e Pubbliche Amministrazioni dall’altro il livello di penetrazione dell’ICT sia elevato, le imprese mostrino ancora una bassa propensione all’utilizzo di questi strumenti e preferiscano innovare attraverso strumenti più tradizionali. Si tratta, dunque, di capire se sia possibile predisporre un’Agenda Digitale per il Veneto che supporti il recupero di questo gap attraverso interventi coordinati e sistemici”.

Nell’ambito del dibattito Caterina De Pietro, Dirigente Regionale Unità di Progetto Ricerca, Sviluppo e Innovazione è intervenuta per illustrare i programmi e le iniziative a supporto dell’Innovazione del tessuto produttivo locale di Regione Veneto.

Marialuisa Coppola, Assessore all’Economia Sviluppo, Ricerca e Innovazione della Regione Veneto, che, al fianco di Smau si è fatta promotrice del Premio Innovazione ICT Nordest ha dichiarato: “La Regione vuole farsi piattaforma di raccordo pubblico per alimentare, veicolare e facilitare la trasferibilità del ricco patrimonio d’innovazione e la ricaduta dei risultati delle ricerche generate da mondo accademico, centri di eccellenza e detentori della conoscenza verso le imprese, con le quali creare una rete di relazioni”. E nel ricordare che la Regione Veneto ha previsto per ricerca e sviluppo tecnologico finanziamenti per oltre 337 milioni di euro, ha così sottolineato: “Noi crediamo che l’innovazione e la ricerca siano le guide in grado di permeare l’intervento pubblico a supporto della capacità imprenditoriale veneta. Ma che debbano essere a loro volta guidate, per poter produrre i risultati da noi desiderati: il primo passo verso questo obiettivo è stato semplificare l’azione amministrativa, anche con l’informatizzazione delle procedure di accesso ai finanziamenti. Il secondo, è stato attivare nuovi bandi e azioni a regia per una serie di interventi ad ampio spettro, con due diverse linee d’indirizzo: potenziare la capacità di ricerca e innovazione delle singole imprese, stanziando risorse in modo trasversale e destinate a progetti che spaziano dall’informatica al tessile, alle bio e nano tecnologie, alla meccatronica, alla componentistica, ai servizi di engineering e di management. E fornire incentivi di sistema,volti a rafforzare e rimodernare la dotazione infrastrutturale dei Centri e Laboratori di ricerca di eccellenza e del mondo accademico veneto, così da renderli veri e propri Poli in grado di creare innovazione competitiva e concretamente fruibile, anche attraverso forme di spin-off e start-up d’impresa.”

Successivamente si è passati all’annuncio dei vincitori introdotti da Raffaello Balocco Responsabile Scientifico dell’Osservatorio SMAU School of Management del Politecnico di Milano che ha dichiarato: “Secondo un’indagine che abbiamo condotto come School of Management del Politecnico di Milano in collaborazione con SDA Bocconi, il Veneto si colloca al di sopra della media nazionale sia nell’utilizzo di Information Technology da parte di famiglie e imprese sia per quanto riguarda la maturità dell’offerta di prodotti e soluzioni IT (capillare distribuzione di elettronica di consumo, buona presenza di operatori del canale IT “a valore”, ecc.). E’ certamente un segnale positivo, confermato dai numerosi casi di imprese analizzate nell’ambito del premio Innovazione ICT, che hanno saputo innovare il proprio business attraverso l’utilizzo delle tecnologie digitali. A fronte di un quadro positivo rispetto alla media italiana rimangono alcuni punti di attenzione su cui lavorare in futuro ed, in particolare, i finanziamenti per investimenti in innovazione, l’aumento della “cultura” ICT degli individui e delle imprese ed il potenziamento delle infrastrutture tecnologiche del territorio, come la banda larga.”

In seguito è intervenuto Fernando Zilio, Presidente Confcommercio Ascom Padova, il quale nel premiare una giovane azienda padovana, ha affermato: “Smau è un appuntamento di rilievo per la nostra Associazione e per il nostro comparto. Commercio, turismo e servizi sono infatti fra i maggiori fruitori di tecnologia ed innovazione che vengono visti come opportunità da cogliere in un mondo sempre più connesso e, dunque, sempre più alla portata di chi non teme il futuro ma vuole gestirlo”.

Infine si è svolta la premiazione dell’iniziativa speciale Stage IT a cura di ICT Lab. A commento Claudio Velasquez, Presidente Servizi Innovativi e Tecnologici di Confindustria Padova, dichiara: “Il premio Smau ai vincitori di STAGE.IT conferma la validità di questa iniziativa come vero ponte tra studenti e imprese. Un’esperienza altamente formativa per i giovani che possono tuffarsi nel mondo del lavoro e mettersi alla prova, e una forma efficace di ‘talent scouting’ per le aziende che hanno l’opportunità di verificare competenze e professionalità degli studenti, apportando significativi miglioramenti in azienda. Ne è la prova l’assunzione dei giovani stagisti ancora prima della laurea”.

Ecco i 6 i vincitori del Premio Innovazione ICT Nordest:

APPLICAZIONI VERTICALI

C.A.B. Costruzioni Aeronautiche Bertola azienda con sede a Marcon, nell’entroterra veneziano, operante nel settore della costruzione di componenti per l’areonautica che ha adottato nuovo sistema di gestione documentale, realizzato da Canon, per migliorare l’integrazione tra i processi aziendali.

ARCHITETTURE IT E CLOUD COMPUTING

BrainCare è una start up con sede a Padova, che opera nel settore della riabilitazione della Persona con disturbi cognitivi conseguenti a disfunzioni cerebrali che ha adottato, in collaborazione con Eniac un’architettura IT basata sul Cloud Computing per supportare la crescita internazionale del proprio network di centri clinici in franchising.

Carraro Group, di Campodarsego (Pd), è un gruppo internazionale che si occupa della produzione di sistemi per la trasmissione di potenza che ha adottato, in collaborazione con Test, business partner di Cisco, un’infrastruttura IT virtuale per supportare la crescita delle business unit focalizzate su prodotti innovativi

BUSINESS INTELLIGENCE

BRIX Distribuzione, di Brandico (Bs), è un’azienda del settore della Grande Distribuzione Organizzata (GDO), associata alla centrale di acquisto Selex che ha adottato un applicativo di Business Intelligence sviluppato con Beta 80, business partner Oracle, in grado di monitorare le performance economico finanziarie della rete di supermercati.

SISTEMI DI COMUNICAZIONE AVANZATI

Wishdays (Elation) è un’azienda di Verona operante nel settore dell’offerta di sistemi di incentivazione e fidelizzazione nel mondo aziendale e di regalistica ed attività per il tempo libero nel mondo consumer che ha introdotto una nuova infrastruttura di telecomunicazione Fastweb basata su tecnologia IP che ha permesso di migliorare il livello di servizio al cliente.

SISTEMI GESTIONALI INTEGRATI

Elco Elettronica di Conegliano (TV) è un’ azienda attiva nel settore della distribuzione di materiale elettronico che ha adottato, in collaborazione con Aivebs, business partner di IBM un sistema di pianificazione dei bisogni per migliorare le performance economico finanziarie e semplificare i processi aziendali.

Ecco i vincitori del Premio STAGE.IT:

STAGE.IT, è un’iniziativa della Sezione Servizi Innovativi e Tecnologici e ICT Lab di Confindustria Padova che da otto anni promuove gli stage nel settore dell’Information and communication technology (Ict). Nell’ultima edizione oltre 60 imprese hanno offerto a 150 universitari 180 opportunità di tirocinio con prospettive di inserimento.

Ad essere insigniti da SMAU del titolo di “innovatori” i protagonisti dei migliori progetti di stage realizzati nel 2010 e vincitori della sesta edizione del Premio STAGE.IT. Si tratta di Mauro Scanagatta, 23 anni di Bassano del Grappa (Vi), laurea in informatica, che ha realizzato un supporto gestionale con caratteristiche altamente innovative alla Visionest di Padova contribuendo alla divulgazione in Italia di alcune tecnologie usate dalla Nasa. E di Domenico Stragliotto, 28 anni, padovano, laurea in informatica, che alla New Vision di Padova si è occupato di uno studio di fattibilità e sviluppo di applicazioni su connect Tv per la fruizione di contenuti multimediali presenti sul web. Segnalati anche Andrea Loreggia che ha creato un software in grado di simulare design sperimentali per la ricerca biofarmaceutica durante il tirocinio svolto al Dipartimento di Ingegneria dell’informazione dell’Università di Padova e che ha coinvolto l’azienda GlaxoSmith&Kline di Verona, e Federico Zorzi che ha realizzato un social network aziendale utilizzando la piattaforma open source di gestione dei contenuti LifeRay per il Gruppo Euris di Padova.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook