DA “WAKA WAKA” A “ALEJANDRO”, IL TORMENTONE DELL’ESTATE 2010 DEGLI ITALIANI IN VACANZA E’ ROSA

0
Sotto l’ombrellone ma anche in discoteca. Il tormentone musicale dell’estate 2010 spazia dalle canzoni da canticchiare allegramente ai brani piu’ movimentati da ballare anche in disco. Ma sono oramai lontani i tempi del singolo 100% italiano che faceva da colonna sonora dell’estate del Belpaese: da “Pinne fucile ed occhiali” di Edoardo Vianello del 1962 a “Vamos a la playa” dei Righeira del 1983 sembrano trascorsi secoli. Nel nuovo millennio, infatti, lo scettro di tormentone estivo e’ saldamente in mano alle band o ai cantanti stranieri. E nel 2010 trionfano le donne: da Shakira con “Waka waka” realizzata per i primi mondiali di calcio africani (73%) alla regina incontrastata del pop Lady Gaga con il singolo “Alejandro” (64%), dall’intramontabile Kylie Minogue con “All the lovers” (47%) alla “California Gurls” di Kate Perry cantata in compagnia di Snoop Dogg (38%). Ma non mancano le band come i Train di “Hey Soul Sister” (43%), i Yolanda Be Cool con il remix “We no speak americano” (36%), o i Two Door Cinema Club di “I can talk” (51%) e i Mando Diao con “Dance with somebody” (45%) trainate dagli spot che imperversano in tv e che le trasformano in colonne sonore dell’estate. Tra gli italiani reggono Ligabue con “Un colpo all’anima” (37%) e Cesare Cremonini con “Mondo” in compagnia di Jovanotti (35%).  
 
E’ quanto emerge da un’indagine promossa da “Meta Comunicazione”, che ha coinvolto 1150 ragazzi italiani, maschi e femmine, di eta’ compresa tra i 18 e i 30 anni, intervistati nelle principali localita’ di villeggiatura italiana.
 
Da canticchiare e ricordare facilmente, il tormentone dell’estate 2010 e’ rigorosamente internazionale e a decretarne il successo non e’ solo la radio ma anche gli spot tv
 
Ma quali sono i meccanismi per cui una canzone diventa tormentone? Sicuramente la promozione delle radio gioca un ruolo importantissimo (come conferma il 39%), ma affinche’ una canzone possa diventare il simbolo di un’intera estate deve essere soprattutto facile da cantare (46%), con parole e motivi semplici da ricordare (43%), divertenti (38%) e argomenti in cui ci si possa riconoscere (36%). Ma a garantire il successo di un singolo sono anche gli spot televisivi (31%) che, con i numerosi passaggi sul piccolo schermo, riescono ad imporre il brano come colonna sonora delle vacanze degli italiani.
 
Un’estate 2010 che si tinge di rosa. A trionfare nella speciale classifica dei tormentoni da spiaggia, infatti, sono le donne, assolute protagoniste: trainata dai mondiali di calcio in Sudafrica e dalle polemiche legate al plagio, il gradino piu’ alto del podio spetta a Shakira con “Waka waka” (73%). Ad affiancarla numerose altre star femminili della musica internazionale: da Lady Gaga con “Alejandro” (64%) a Kylie Minogue con “All the lovers” (47%), sino all’irriverente Kate Perry con “California Gurls” (38%).
 
E se in discoteca imperversa il remix della famosa canzone di Renato Carosone realizzato dal duo australiano Yolanda Be Cool dal titolo “We no speak americano” (36%), le canzoni da canticchiare raccolgono maggiori successi. E sono sempre le band ad imporre i brani vacanzieri: dai Train di “Hey Soul Syster” (43%) alle canzoni colonna sonora degli spot televisivi come “I can talk” dei nordirlandesi Two Door Cinema Club (51%) che accompagna la pubblicita’ dei “Gelati Motta” o “Dance with somebody” degli svedesi Mando Diao (45%) scatenato motivetto della birra “Beck’s”.
 
Ma nonostante le canzoni piu’gettonate” dell’estate 2010 siano quelle da cantare in allegria e spensieratezza, mancano i brani italiani. A reggere l’urto delle star internazionali, infatti, sono solamente Luciano Ligabue con “Un colpo all’anima” (37%), trainato soprattutto dallo strepitoso successo dell’ultimo tour, e Cesare Cremonini che, in compagnia di Jovanotti, ha realizzato un’orecchiabilissima “Mondo” (35%).

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook