I GAL pugliesi alla conquista dell’EXPO

0

galexpo2015Insieme per far conoscere, promuovere e valorizzare la Puglia più autentica: 25 GAL e l’Accademia Italiana della Vite e del Vino pronti a fare sistema e presentare le eccellenze del territorio nella prestigiosa vetrina di Expo 2015. Dal 7 settembre al 4 ottobre, infatti, i Gruppi di Azione Locale pugliesi saranno a Milano nell’ambito del progetto regionale di cooperazione interterritoriale “Puglia rurale: la Puglia sposa il mondo”. Al centro, la forza attrattiva di un’intera regione, con la sua enogastronomia, gli itinerari naturalistici e culturali e- infine- l’attenzione alla tradizione, al mangiare sano e ad uno stile di vita sostenibile che rappresentano i valori portanti del modello della Dieta Mediterranea.

Numerosi gli eventi in programma che animeranno l’Esposizione Universale, finalizzati a far conoscere le tante eccellenze del territorio.

Nel Padiglione Alessandro Rosso ogni settimana sei Gruppi di Azione Locale (sei nelle prime tre settimane, sette nell’ultima) faranno mostra di sé e delle proprie eccellenze, attraverso eventi, cooking show, degustazioni e ospiti d’eccezione. Un percorso fotografico accoglierà i visitatori, nell’Auditorium si svolgeranno momenti di racconto dei prodotti tipici del comparto enogastronomico e sulla terrazza, che ha l’aspetto di una vera e propria spiaggia, una volta a settimana la Puglia e i suoi prodotti saranno protagonisti di un particolare happy hour.

Saranno comunque tantissime le attività in calendario nelle settimane di Expo Milano, tra laboratori, degustazioni, installazioni artistiche, musica e rievocazioni. Tutto questo è reso possibile dalla sinergia tra

Regione Puglia, Autorità di Gestione Regione Puglia, Responsabile Asse III e IV PSR Puglia 2007-2013, Responsabile Misura 421 con capofila il GAL Terre del Primitivo, presieduto da Ernesto Soloperto e diretto da Rita Mazzolani, coordinatrice dell’intero progetto.

I GAL coinvolti sono Gal Terre del Primitivo (capofila), Gal Alto Salento, Meridaunia, Conca Barese, Colline Joniche, Daunia Rurale, Daunofantino, Capo di Santa Maria di Leuca, Gargano, Le città di Castel del Monte, Luoghi del Mito, Piana del Tavoliere, Ponte Lama, Serre Salentine, Sud Est Barese, Terra d’Arneo, Terra dei Messapi, Terra d’Otranto, Valle della Cupa, Valle d’Itria, Isola Salento, Terra dei Trulli e di Barsento, Fior d’Olivi, Terre di Murgia, Murgia Più.

Il progetto “Puglia rurale: la Puglia sposa il mondo” è stato illustrato nel corso di una conferenza stampa a Bari nella sede dell’assessorato regionale all’Agricoltura alla presenza di Leonardo Di Gioia, Assessore all’Agricoltura della Regione Puglia, Rita Mazzolani, Direttore GAL Terre del Primitivo e capofila progetto, Ernesto Soloperto, Presidente GAL Terre del Primitivo, Cosimo Roberto Sallustio, Responsabile Asse III e IV PSR Puglia 2007-2013, Giovanni Granatiero, Responsabile misura 421 PSR Puglia 2007- 2013.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook