Export, ecosostenibilità, ambiente. Il vigneto Puglia è green

0

Internazionalizzazione ed energie rinnovabili, sono i temi discussi durante gli incontri della seconda giornata della 47esima edizione del Vinitaly, nel padiglione Puglia.

Durante l’affollatissimo incontro promosso da Assenologi di Puglia, Basilicata e Calabria con Fabrizio Nardoni, neo assessore alle Risorse Agroalimentari sono state tracciate le linee programmatiche per il prossimo futuro, che vede l’auspicio di una sempre maggiore collaborazione tra la prestigiosa associazione e l’assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia.

“Il grande interesse – ha detto Fabrizio Nardoni – che i mercati internazionali hanno per i vini della mia regione conferma il grande lavoro fatto dai nostri produttori. Puntiamo molto sulla collaborazione con Assoenologi per consolidare i risultati raggiunti e a spingere al massimo verso una sempre maggiore internazionalizzazione. Ma un’attenzione particolare vorrei che fosse riservata al rispetto per l’ambiente e all’impiego delle energie rinnovabili nel comparto enologico. Da assessore girantisco inoltre il mio impegno perchè le risorse comunitarie dell’OCM Vino e della prossima programmazione favoriscano la commercializzazione del prodotto e l’individuazione di strategie comuni per la penetrazione nei nuovi mercati”.

L’incontro di Assoenologi è stato anche l’occasione per salutare e ringraziare l’ex Assessore Dario Stefano, neo eletto Senatore della Repubblica.

“E’ stata una gran bella esperienza – ha dichiarato Stefàno -. Formula vincente dell’assessorato alle Risorse Agroalimentari è stato il gioco di squadra. In questi ultimi anni si sono raggiunti traguardi ambiziosi che hanno portato al recupero della specificità e delle autoctonie oltre ad organizzare importanti eventi come il Concorso nazionale dei Rosati d’Italia. Sollecito inoltre l’attenzione del nuovo assessore circa la necessità di rivedere il sistema delle DOP e IGP, individuando nuovi equilibri tra territori e vitigni con il superamento delle limitazione dei campanilismi”.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook