Al Vinitaly 68 aziende irpine

0

Sono 68 le aziende vitivinicole della provincia di Avellino  presenti nell’ambito della collettiva promossa dalla Camera di Commercio di Avellino in occasione della 47esima edizione di “Vinitaly”, in programma a Verona dal 7 al 10 aprile prossimi.

Il padiglione B1 Regione Campania ospita, infatti, l’eccellenza vitivinicola della provincia di Avellino, che come ogni anno, grazie all’ente guidato da Costantino Capone, è presente alla più importante fiera internazionale dedicata al mondo del vino, Oltre alle aziende singole, partecipano quest’anno due consorzi e quattro realtà aziendali che hanno deciso di presentarsi alla fiera in modalità associata.

La Camera di Commercio di Avellino ha deciso dunque di confermare il proprio impegno per sostenere il comparto agroalimentare irpino e proseguire lungo il percorso di promozione, valorizzazione e internazionalizzazione delle imprese, con una collettiva che rappresenta il meglio della vitivinicoltura della provincia di Avellino.

 

“Con le nostre aziende vitivinicole presenti all’edizione 2013 di Vinitalydichiara Costantino Capone, Presidente della Camera di Commercio di Avellinoconfermiamo la nostra forza in un comparto strategico per la nostra economia, posizionandoci come una delle realtà nazionali più dinamiche sotto il profilo della qualità del prodotto, ma anche della promozione e della valorizzazione. Finora i risultati raggiunti sono incoraggianti. Non è una novità, infatti, dire che il comparto agroalimentare, e quello vitivinicolo nello specifico, faccia registrare ormai da tempo dati in crescita sotto il profilo dell’export. Il nostro obiettivo continua ad essere quello di sostenere il tessuto imprenditoriale locale, legando sempre di più il prodotto al suo territorio di riferimento, procedendo su questo doppio binario che finora ha già dato risultati lusinghieri”.

Oltre alla realizzazione di strumenti di comunicazione pensati appositamente per l’edizione 2013 del Vinitaly, la Camera di Commercio di Avellino ha organizzato diverse iniziative collaterali per la valorizzazione delle aziende vitivinicole irpine presenti in fiera.

Ieri si è tenuto, il Seminario di presentazione del progetto pilota sulla DAP Dichiarazione Ambientale di prodotto applicata al settore vitivinicolo. Si tratta di un progetto sperimentale di Unioncamere nazionale che coinvolge due aziende campane: Feudi di San Gregorio e l’azienda agricola Fontanavecchia. Il sistema delle Camere di Commercio sostiene la competitività delle imprese promuovendo strumenti di trasparenza per i consumatori. La DAP infatti è una carta d’identità ambientale che in etichetta fornisce informazioni tecniche relative al profilo ambientale del prodotto, permettendo il confronto tra prodotti analoghi. La DAP, già utilizzata per altri settori,  con il progetto delle Camere di Commercio si applica per la prima volta al vino consentendo un approccio completo, coinvolgendo tutti gli aspetti produttivi, dando informazioni non solo sull’emissione di anidride carbonica e utilizzo di acqua ma anche sull’utilizzo di fitofarmaci e lo smaltimento dei rifiuti, aspetti per i quali i consumatori mostrano una sensibilità crescente.

A partire da oggi e fino a mercoledì, 10 aprile, presso lo stand istituzionale della Camera di Commercio di Avellino si svolgerà l’iniziativa WinePRESSion, impressioni sul vino da parte della stampa specializzata. In programma un ciclo di incontri, attraverso la classica formula del b2b, tra i produttori ed una rosa di giornalisti specializzati nel settore vitivinicolo. Ciascuna azienda proporrà un massimo di due etichette che saranno poste all’attenzione dei giornalisti con i quali i produttori potranno scambiare impressioni, formulare valutazioni e cogliere l’occasione per una promozione diretta della propria realtà aziendale.

Per martedì, 9 aprile, a partire dalle ore 13.00, si terrà una degustazione sul tema Taurasi “Alta Valle del Calore” annata 2006 a cura dei sommelier della delegazione di Avellino della FISAR (Federazione italiana sommelier albergatori e ristoratori) preceduta da una introduzione sul Taurasi che si soffermerà sulle caratteristiche del territorio, sull’areale di produzione, sul disciplinare e, nello specifico, sull’areale Alta Valle del Calore.

Le 68 aziende che parteciperanno a Vinitaly nell’ambito della collettiva camerale sono le seguenti: Tenuta Cavalier Pepe (Sant’Angelo all’Esca); Molettieri (Montemarano), Azienda Agricola Contrada (Candida), Terre Irpine (Sturno), Azienda vitivinicola Nardone (Pietradefusi), Scuotto Eduardo (Lapio), Macchialupa (Chianche), Pietracupa (Montefredane), Giupi 18 (Taurasi), Cantine Catena (Montefalcione), Consorzio di tutela dei Vini d’Irpinia (Avellino), Azienda Agricola De Lillo (Santa Paolina), Azienda agricola Montantico (Montefalcione), Villa Raiano (San Michele di Serino), Antonio Caggiano (Taurasi), Petilia (Altavilla Irpina), Fonzone Caccese (Paternopoli), Ciro Picariello (Summonte), Sanpaolo (Avellino), Cantina dei Monaci (Santa Paolina), Antico Castello (San Mango sul Calore), Cantina del Barone (Cesinali), Dell’Angelo (Tufo), Distilleria Carpenito (Tufo), Il Cancelliere (Montemarano), Calafé (Prata Principato Ultra), Borgodangelo (Sant’Angelo all’Esca), Vigne Irpine (Santa Paolina), Di Marzo (Tufo), I Favati (Cesinali), Tenuta Ponte (Luogosano), La Molara (Luogosano), Consorzio Diversi Vignaioli Irpini (Contrade di Taurasi – Taurasi; Cantina Bambinuto – Santa Paolina; Guastaferro – Taurasi; Joaquin – Montefalcione; Tenuta Sarno – Avellino; Villa Diamante – Montefredane), Montesole (Montefusco), Azienda Agricola Benito (Tufo), Vinanda (Mirabella Eclano), Filadoro (Lapio), Cantine di Tufo (Tufo), Colli di Lapio (Lapio), Azienda agricola Giulia (Prata Principato Ultra), Marcella Russo (Taurasi), Feudi di San Gregorio (Sorbo Serpico), Donnachiara (Montefalcione), Cooperativa agricola degli Otto Comuni del Greco di Tufo (Tufo), Lunanera (Avellino), Agricola Irpina (Pratola Serra), Rocca del Principe (Lapio), Colline del Sole (Torrioni), Historia Antiqua (Manocalzati), Sella delle Spine (Taurasi), Vigne Guadagno (Santa Paolina), Nativ (Paternopoli), Vesevo (Forino), Traerte (Montefredane), Colli di Castelfranci (Castelfranci), Paterno (Paternopoli), I Capitani (Torre Le Nocelle), Le Masciare (Paternopoli), Manimurci (Paternopoli), Masseria Murata (Mercogliano), Macchioni (Montoro Inferiore), D’Aione (Torrioni), La Casa dell’Orco (Pratola Serra),

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook