ECCO I PREMIATI AL PREMIO ICT INNOVAZIONE DI #SMAU #PADOVA

0

Smau, l’evento dedicato alle nuove tecnologie per il business, sceglie per il quinto anno consecutivo Padova come città di riferimento per incontrare le imprese e le pubbliche amministrazioni del Nord Est interessate ad aggiornarsi sugli ultimi trend tecnologici. La manifestazione, ospitata quest’anno al padiglione 5 di Padova Fiere ha dato oggi il benvenuto ai suoi visitatori con la tradizionale consegna del Premio Innovazione ICT Nordest, che ha visto premiate sei realtà locali: Etra (PD), Electrolux (PN), l’Unità Locale Socio Sanitaria (ULSS) n. 8 di Asolo (TV), Media Profili (TV), Stevanato (PD) e Tosato (VR). Tre realtà del Nord Est vincono, invece il Premio Speciale Smart City Roadshow, nuova iniziativa che prende il via proprio da questa edizione padovana: G.I. Industrial Holding (UD), ProAcqua Group (TN), L’Unità Locale Socio Sanitaria (ULSS) n. 8 di Asolo (TV).

Protagonisti della mattinata, accanto a Pierantonio Macola, Amministratore Delegato di Smau, sono stati di Marialuisa Coppola, Assessore all’Economia Sviluppo, Ricerca e Innovazione della Regione Veneto e Riccardo Zanchi, Partner di Net Consulting che hanno illustrato come l’innovazione tecnologica sia una priorità nell’agenda della Regione Veneto per supportare concretamente le imprese del territorio a competere sul mercato globale e hanno presentato le politiche messe in atto dalla Regione per lo sviluppo tecnologico. A seguire Giuliano Faini, dell’ Osservatorio Smau – School of Management del Politecnico di Milano ha annunciato i vincitori del Premio Innovazione ICT Nordest e Ivo Rossi, Vicesindaco del Comune di Padova ha consegnato la targa ai vincitori. Claudio Velasquez, Presidente Sezione Servizi Innovativi e Tecnologici di Confindustria Padova, Franco Pasqualetti, Vicepresidente di Ascom Padova sono passati alla consegna di un riconoscimento ai vincitori dell’iniziativa speciale “Stage IT” a cura di ICT Lab.

“Nell’attuale contesto economico imprenditori e manager sono chiamati a fare un’attenta riflessione su come impiegare al meglio le proprie risorse economiche e umane.- annuncia Pierantonio Macola, Amminstratore Delegato di Smau – Le aziende del Veneto sono state le prime a comprendere come le tecnologie digitali siano fondamentali per migliorare l’efficienza e ridurre i costi interni ed è per questo che siamo partiti quattro anni fa proprio da Padova con la prima edizione del Premio Innovazione ICT. Un terreno fertile, dunque quello padovano in cui un appuntamento come Smau continua ad essere fondamentale per dare la possibilità al mondo del business di capire come orientarsi tra le numerose nuove soluzioni a disposizione – dalla Unified Communication & Collaboration alla Virtualizzazione, dal Cloud Computing ai tablet e smartphone – per scegliere le più adatte alla propria realtà economica, individuando il partner tecnologico in grado di interpretare al meglio le proprie esigenze. A questo scopo, Smau offre ad imprenditori e manager del Nord Est oltre 60 momenti formativi, di aggregazione e confronto realizzati in collaborazione con i più autorevoli istituti universitari e società di consulenza e presenta un’offerta espositiva con oltre 100 novità di prodotti e servizi che rivoluzioneranno per sempre il modo di lavorare delle imprese. Non dimentichiamoci, infine l’iniziativa Smart City, realizzata in collaborazione con Anci, che affronta un tema di strettissima attualità in cui le tecnologie digitali svolgono un ruolo da protagoniste per rendere le città e i comuni più sostenibili e migliorare la qualità della vita dei cittadini.”

A seguire Marialuisa Coppola, Assessore all’Economia Sviluppo, Ricerca e Innovazione della Regione Veneto è entrata nei dettaglio delle iniziative messe in atto dalla Regione Veneto a favore dell’innovazione: “Connettere, condividere, cooperare e semplificare questi sono gli obiettivi che la Regione Veneto si pone per cogliere le opportunità evolutive offerte oggi dalla digitalizzazione, applicata alle imprese e alla stessa Pubblica Amministrazione. Digitalizzare le attività, i servizi e le procedure equivale oggi anche a saper porre in rete una serie d’intelligenze condivise, al servizio delle imprese e di quegli utenti finali che s’interfacciano con la nostra Regione e ci chiedono risposte sempre più innovative.”

Riccardo Zanchi, Partner di Net Consulting, ha fatto il punto sull’utilizzo delle nuove tecnologie in Veneto: dalla sua relazione sono emersi numerosi dati interessanti, fra cui quello relativo all’ utilizzo di connessioni a Banda Larga delle famiglie 49,5% in Veneto (+ 3,7% in più rispetto alla media nazionale) e all’accesso ad internet, 57,3% (+2,7% rispetto alla media nazionale). Significativo anche il dato relativo alla presenza su internet delle imprese del Veneto con i propri siti web: il 68,4% ha un sito (+ 7,1 rispetto alla media nazionale) e l’82,7 ha una connessione a banda larga (-0,4 rispetto alla media nazionale.

Giuliano Faini, Responsabile della Ricerca Osservatorio ICT & PMI, School of Management del Politecnico di Milano, ha quindi presentato i finalisti e annunciato i vincitori del Premio Innovazione ICT Nordest 2012. Spiegando il senso generale del Premio Giuliano Faini ha affermato: “Con grande interesse la School of Management assiste, attraverso le proprie indagini annuali, a un costante aumento della sensibilità delle PMI italiane nei confronti dell’ICT. Prova ne è il fatto che è in costante aumento il numero di imprese che si segnalano per aver saputo innovare il proprio business attraverso l’utilizzo delle tecnologie digitali. In questo contesto, iniziative come il Premio per l’innovazione acquistano un significato particolarmente importante incentivando il territorio e le imprese che vi operano affinché i casi di eccellenza come quelli che abbiamo premiato possano trainare, con il loro entusiasmo e i loro risultati, anche altre piccole e grandi realtà dalle potenzialità elevate. Certamente c’è ancora tanto da fare a livello di sistema per quanto concerne l’aumento della cultura ICT, la diffusione della banda larga ed il finanziamento all’innovazione, ma ci sentiamo di essere ottimisti: i numeri ci fanno ben sperare e anche la mentalità imprenditoriale comincia pian piano a cambiare.”

A seguire Ivo Rossi, Vicesindaco del Comune di Padova, nel portare i suoi saluti al pubblico ha dichiarato: “Siamo lieti di ospitare per il quinto anno un evento come Smau Business, che in questa città trova la sua naturale collocazione grazie alla spiccata vocazione all’innovazione delle imprese e dei sui cittadini. I progetti avviati in questi anni grazie alla partnership con Confindustria, la Camera di Commercio e dell’Università, vanno proprio nella direzione di trasformare Padova in una città proiettata nel futuro in cui le tecnologie digitali svolgono un ruolo da protagoniste. Ecco perché è importante che le imprese e le pubbliche amministrazioni più lungimiranti del territorio siano valorizzate attraverso un premio a loro dedicato.”

Nell’ambito dell’Iniziativa Stage IT ecco invece le parole di Claudio Velasquez, Presidente Servizi Innovativi e Tecnologici di Confindustria Padova ad annunciare i vincitori: «L’esperienza di STAGE.IT dimostra che per le nostre imprese il tirocinio è una leva strategica per giocare d’anticipo nella ricerca dei giovani talenti, valutando qualità e motivazioni. Molti degli studenti “finalisti” sono stati già assunti dalle aziende, ancora prima della laurea. Testimonianza di come lo stage sia sinonimo di passe-partout per l’inserimento nel mondo lavorativo e di opportunità concrete per profili ad alta qualificazione. Il premio Smau per l’innovazione ai vincitori di STAGE.IT conferma la validità di questa iniziativa come ponte tra studenti e imprese, per attivare circuiti virtuosi di collaborazione con il mondo dell’università».

Questi i vincitori e il dettaglio dei loro progetti:

Cloud Computing Infrastrutture in Cloud
Etra, una multiutility con sede a Cittadella (PD) che si occupa in particolare del servizio idrico integrato, della gestione dei rifiuti e di energie rinnovabili, in collaborazione con Infonet Solutions, business partner HP, ha intrapreso un progetto che prevede la realizzazione di un Cloud Privato grazie alla quale è riuscita a ottenere un risparmio del 30% dei costi inerenti al consumo dell’energia elettrica

Cloud Computing Applicazioni in Cloud
Tosato, azienda di Asparetto di Cerea (VR) a conduzione familiare che produce artigianalmente mobili in legno e complementi di arredo. Per favorire di una migliore comprensione delle caratteristiche dei clienti, dei loro gusti e delle propensioni all’acquisto, l’azienda in collaborazione con Microsoft e Piesse Quadro srl ha adottato la piattaforma Microsoft Dynamics CRM nella versione online per sfruttare tutti i vantaggi del cloud computing. Il nuovo sistema ha aumentato l’efficacia delle attività di marketing e ha portato a un migliore utilizzo dei diversi canali di comunicazione.

ICT in Sanità
L’Unità Locale Socio Sanitaria (ULSS) n. 8 di Asolo ha realizzato un progetto di Telemedicina che permette, attraverso un braccialetto elettronico al polso del paziente, la rilevazione periodica dei parametri vitali di scompensati cardiaci. La soluzione, inoltre, consente al medico di famiglia di accedere in qualunque momento con il proprio Smartphone al Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) dell’assistito, monitorando i dati di telemedicina ricevuti. Allo stesso modo, anche l’assistito può consultare i propri documenti clinici e i propri parametri, accedendo al proprio FSE tramite Smartphone. L’azienda ha così registrato una riduzione degli accessi e dei ricoveri ospedalieri, una riduzione degli spostamenti del personale e dell’assistito e un significativo miglioramento nella qualità di vita dei pazienti e un maggiore livello di assistenza a garanzia della continuità della cura.

Gestione documentale e de materializzazione
Electrolux azienda operante a livello mondiale nel campo degli elettrodomestici con sede a Porcia (PN) ha avviato una serie di progetti di eSupply Chain Collaboration che hanno permesso all’azienda di ottenere un significativo miglioramento dell’efficienza e un conseguente abbattimento dei costi, grazie all’automazione di alcune operazioni e la riduzione delle attività a basso valore aggiunto.

Infrastrutture IT
Media Profili, azienda con sede a Manuè (TV), che si occupa della produzione di semilavorati per mobili da bagno, in collaborazione con Delta System, business partner IBM, ha realizzato una nuova infrastruttura IT che garantisce una maggiore affidabilità e disponibilità dei sistemi informativi 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno

Sistemi gestionali e CRM
-Stevanato Group di Piombino Dese (PD) è una realtà industriale specializzata nell’arte del Vetro. In collaborazione con Infor, il gruppo ha intrapreso un progetto per l’adozione del nuovo software gestionale, con lo scopo di rispondere alla notevole crescita dell’azienda e alla sempre più elevata complessità dei processi aziendali. Il nuovo software ha permesso di rendere più efficiente la gestione dell’intero processo produttivo. Il gruppo quindi è pronto per la prossima espansione in Cina.

L’evento si è chiuso con la consegna di un premio speciale a tre aziende del Nord Est che hanno sviluppato tre progetti innovativi in chiave Smart City Roadshow: 

-G.I. Industrial Holding è una delle società operative del Gruppo G.I. Holding di Rivignano (UD) attiva nel Settore del Condizionamento dell’Aria. L’azienda ha adottato in collaborazione con Microsoft Eye Wide un’applicazione per il controllo remoto wireless di dispositivi di condizionamento che è in grado di monitorare decine di migliaia di dispositivi, gestendo allarmi e raccogliendo misurazioni attraverso un’interfaccia semplice adatta anche ai tablet.

-ProAcqua Group è un’azienda di Rovereto (Trento) si occupa della produzione della versione moderna della fontana pubblica ProAcqua City, denominata Casa dell’Acqua che eroga acqua liscia e gassata derivante dall’acquedotto pubblico. L’azienda ha intrapreso un progetto che ha previsto la realizzazione di un software CRM che permette di gestire in remoto tutte le Case dell’Acqua dislocate sul territorio nazionale monitorando in tempo reale la diagnostica delle fontane a garanzia di un miglioramento della qualità del servizio all’utente. Inoltre il software permette tramite Smartphone o direttamente dal sito di accedere alla mappa per individuare la collocazione delle fontane sul territorio nazionale.

-L’Unità Locale Socio Sanitaria (ULSS) n. 8 di Asolo (TV) ha realizzato un progetto di Telemedicina che permette, attraverso un braccialetto elettronico al polso del paziente, la rilevazione periodica dei parametri vitali di scompensati cardiaci. La soluzione, inoltre, consente al medico di famiglia di accedere in qualunque momento con il proprio Smartphone al Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) dell’assistito, monitorando i dati di telemedicina ricevuti. Allo stesso modo, anche l’assistito può consultare i propri documenti clinici e i propri parametri, accedendo al proprio FSE tramite Smartphone. L’azienda ha così registrato una riduzione degli accessi e dei ricoveri ospedalieri, una riduzione degli spostamenti del personale e dell’assistito e un significativo miglioramento nella qualità di vita dei pazienti e un maggiore livello di assistenza a garanzia della continuità della cura.

Comments are closed.