Rifiuti elettronici, accordo FederlegnoArredo – Ecolight

0

Un accordo per accompagnare le aziende verso l’Open Scope. Ecolight e FederlegnoArredo hanno siglato una convenzione per assicurare alle 2.200 industrie del legno, del sughero, del mobile, dell’illuminazione e dell’arredamento che fanno capo alla Federazione di Confindustria, di rispettare le novità normative che saranno in vigore dal prossimo 15 agosto. Il consorzio nazionale che si occupa della gestione dei rifiuti elettronici, delle pile e degli accumulatori a fine vita, si è messo a disposizione delle imprese associate a FederlegnoArredo per affrontare l’estensione della normativa sui RAEE ad una serie di prodotti che prima non erano compresi. Molti produttori infatti tra pochi giorni saranno chiamati a rispettare tutti gli adempimenti per assicurare la corretta gestione delle apparecchiature elettriche ed elettroniche a fine vita.

La convenzione ha per oggetto la prestazione di servizi da parte di Ecolight al rispetto degli obblighi introdotti dalle Direttive europee RAEE e Pile, recepite in Italia con i Decreti legislativi 188/2008 e 49/2014. In particolare, si guarda con estrema attenzione alle novità che arriveranno da metà agosto e che raccolgono e rafforzano l’impegno dichiarato dalla Direttiva europea sui rifiuti elettronici, nell’ottica di orientare la progettazione e la produzione delle apparecchiature al riutilizzo e al riciclo così da “ridurre il volume dei rifiuti da smaltire e contribuire all’uso efficiente delle risorse e al recupero di materie prime secondarie di valore”, come recita la stessa norma. Per chi già opera nel mondo dei RAEE il principio dal quale ci si muove è sempre lo stesso: quella responsabilità estesa del produttore in base alla quale chi immette un’apparecchiatura elettrica ed elettronica sul mercato viene chiamato a farsi carico del rifiuto che questa genererà.

Grazie alla firma che Sebastiano Cerullo, direttore generale di FederlegnoArredo, e Giancarlo Dezio, direttore generale di Ecolight, hanno apposto sulla convenzione, le aziende associate a FederlegnoArredo (aderenti alle associazioni Assobagno, Assarredo, Assoluce, Assufficio, Asal Assoallestimenti, Assolegno, Assoimballaggi, Edilegnoarredo, Assopannelli, Fedecomlegno, Assocofani, Assotende, Apil, Anvides e Apps) avranno un canale preferenziale per i servizi erogati dal Consorzio: dall’assistenza al rispetto della nuova normativa fino ai servizi di internazionalizzazione per le aziende associate che operano sui mercati europei e ai servizi professionali erogati dalla società di servizi del consorzio Ecolight Servizi.

Si tratta di strumenti in più che permettono a FederlegnoArredo di sostenere lo sviluppo, la presenza sul mercato e la competitività delle proprie aziende, e che consentono a Ecolight di essere partner delle imprese nel garantire non solamente il rispetto delle norme in materia di rifiuti (RAEE e Pile in particolare), ma anche di contribuire fattivamente all’attuazione di una vera economia circolare.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook