Moda e accessori online, le donne decidono anche per “lui”

0

modaNei primi mesi dell’anno l’attenzione degli italiani è rivolta ad una delle grandi passioni del nostro paese: la moda. Dai saldi invernali alle grandi manifestazioni internazionali – come Milano Moda Uomo e Milano Moda Donna – è un periodo clou per i “fashion addicted”, sia che si tratti di fare acquisti glamour, sia che si desideri avere un’idea precisa delle tendenze che verranno. Il web da qualche tempo a questa parte è diventato il canale principale per informarsi e anche per acquistare. Secondo ricerche recenti, nell’ambito del grande sviluppo che ha avuto l’e-commerce nel nostro paese, il settore “abbigliamento e affini” è uno dei primi, secondo solo all’elettronica di consumo, per un valore di circa 2,5 miliardi e un incremento, nel solo 2017, del 28%1.

I canali digitali per comprare online vestiti, scarpe, borse e simili sono tanti ma, al di là degli acquisti veri e propri, è dal mondo della comparazione prezzi che è possibile ricavare informazioni ulteriori sull’interesse, le abitudini e le tendenze degli utenti che amano la moda e gli accessori. Secondo idealo – il portale internazionale per la comparazione prezzi online – l’attenzione dei consumatori digitali alla ricerca di informazioni, prezzi e opinioni sul tema registra oggi una crescita del 48,7% rispetto agli anni precedenti, un dato in linea con l’incremento degli acquisti.

Il ritratto di chi fa ricerche online su ciò che riguarda il fashion è tutto al femminile, un dato che può apparire scontato, ma che in questo contesto non lo è affatto.

Il mondo e-commerce in generale, e la comparazione prezzi in particolare, sono considerati, di norma, numeri alla mano, territorio privilegiato degli uomini; quando si parla di moda, però, vediamo che sono le donne a tenere alta la bandiera dello shopping e dell’interesse, anche online. Google Analytics rivela che l’utente tipo è infatti una donna addirittura nel 71,3% dei casi (gli uomini raggiungono solo il 28,7%). Analizzando più nel dettaglio questo identikit in rosa, scopriamo qualcosa in più: la passione per la moda online riguarda in primo luogo le donne dai 35 ai 44 anni (per il 29,4% del totale), quelle dai 45 ai 54 (per il 23,7%) e poi le più giovani, dai 25 ai 34 (per il 20,1%). Questa fetta di mondo al femminile si dimostra unita e al passo con i tempi anche per un altro particolare: la scelta netta di muoversi online sul tema usando lo smartphone.

Si tratta infatti del device usato nientemeno che nell’80,2% delle sessioni. Anche da questo punto di vista il distacco dagli uomini è notevole: l’universo maschile interessato alla moda usa il mobile solo nel 54% dei casi, rimanendo ancora fedele al PC per il 43,3% delle sessioni.

Grazie ai dati analizzati da idealo, si scopre anche dove si concentra la passione per la moda nel nostro paese. I “fashion addicted” più attivi online sono in Lazio (al 22,8%), in Lombardia (per il 17%) e in Toscana (all’8,8%). In fondo alla classifica si posizionano invece Trentino-Alto Adige (al 1,2%), Friuli-Venezia Giulia (con lo 0,7%) e Umbria (solo allo 0,2%). Se dovessimo considerare nel complesso il nostro paese, in sostanza, potremmo vedere come la febbre per la moda è alta al nord (43,3%) e al centro (33,9%), diminuisce invece al sud (15,2%) e nelle isole (7,5%).

Dove si concentra l’attenzione quando si sceglie di usare il web come canale principale per coniugare il desiderio di fare shopping con le esigenze di risparmio? Secondo le ricerche condotte su idealo.it, per quanto riguarda questo tema, da inizio 2016 ad oggi oltre la metà delle intenzioni di acquisto è stata focalizzata sul mondo “unisex” (per il 61,6%) che comprende tanti prodotti tra loro diversi (per lo più accessori, come cappelli, sciarpe, portafogli, cinture, guanti, ma soprattutto un “oggetto del desiderio” diventato ormai a tutti gli effetti un “must have” da usare in moltissime occasioni: le sneakers).

Tutto ciò che riguarda la moda strettamente femminile raggiunge il 23,2% del totale delle ricerche (tra capi d’abbigliamento formali, casual, ma anche borse, scarpe e intimo), sul fronte abbigliamento e accessori maschili, invece, siamo fermi al 15,2%.

Indagando ulteriormente sulle tipologie di prodotto più amate, cercate e desiderate per le donne online5, troviamo la conferma di alcuni cliché: se le borse impattano per l’8,8%, l’intimo per il 6,4%, come tutto ciò che rimanda all’abbigliamento casual e al tempo libero (anche questo al 6,4%), la categoria “moda” in genere (dagli abiti da sera e vestiti alle camicette, dalle giacche alle gonne, dai pantaloni ai tailleur e blazer) raggiunge il 13,5% ma il boom è rappresentato in maniera netta dalle scarpe per il 64,7%! Un’ossessione in comune, o quasi, con i maschi, fermi però al 47,8%, e tre volte più affascinati rispetto alle donne dal mondo casual6 (al 16,8%).

Queste sono le categorie più interessanti per gli utenti online, ma oltre a capire “cosa” (e il relativo genere) idealo ha cercato di inquadrare “chi”, in effetti, ha condotto queste ricerche. Anche nel caso di prodotti riferibili all’universo maschile, infatti, si scopre che sono sempre le donne a distinguersi e a decidere. Nelle categorie in esame, infatti, le scelte delle donne pesano quasi cinque volte più di quelle degli uomini. Se possiamo prevederlo per tutto ciò che riguarda la moda strettamente al femminile (dove i loro clic raggiungono il 94,1%), stupisce invece quando si tratta di prodotti per “lui” (la scelta dipende dalle donne per il 27,1% contro il fronte maschile, al 72,9%) o del mondo “unisex” (donne al 66,8% contro uomini al 33,2%)

Infine idealo ha verificato anche un altro aspetto molto interessante: comparando i prezzi, e acquistando poi online, è possibile in molti casi godere di sconti in diversi momenti dell’anno, non solo in tempo di saldi. Alcuni esempi? Il periodo migliore per verificare il costo e acquistare scarpe da uomo è novembre (possibile risparmio fino al 22%); per le borse e le scarpe da donna, meglio muoversi a luglio (ribassi tra il 20 e il 30%). Gennaio sembra essere il momento migliore per la lingerie (fino al -30%), mentre le tanto adorate sneakers possono arrivare a costare fino al 20% circa in meno nel mese di giugno.

Sul totale delle ricerche condotte su idealo.it praticamente un quinto sono dedicate a questo tipo di prodotti…” – commenta Fabio Plebani, Country Manager di idealo per l’Italia – “… L’e-commerce è ormai un punto di riferimento, anche se sappiamo che la tendenza a mixare esperienza in negozio e uso di canali online è ancora forte. Si sceglie di usare il virtuale per tanti motivi: la praticità di fare shopping senza muoversi da casa; la grande possibilità di scelta; il possibile risparmio tutto l’anno, non solo in tempo di saldi, se ci si muove con criterio e se si usano gli strumenti che il web mette a disposizione (come la nostra funzione “prezzo ideale”, ad esempio, che avvisa direttamente quando il prezzo considerato giusto per un prodotto viene raggiunto). Sembra quasi ovvio il fatto che “Moda & Accessori” sia un settore di interesse per l’universo femminile, ma bisogna tenere presente che nell’e-commerce, e online in generale, gli utenti in maggioranza sono di solito gli uomini. L’abitudine delle donne a fare riferimento al web per questo tipo di prodotti potrà in futuro favorire il loro approccio allo shopping online e alla comparazione prezzi anche per altri settori.”

Infografica idealo.it I - La passione per la moda è online

 

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook