GLI ULTIMI GIORNI DI PAOLO BORSELLINO, IL LIBRO

0

Sabato 3 marzo 2011, ore 18,00, nel Centro Polifunzionale dello Studente, ex Palazzo delle Poste (Piazza Cesare Battisti, n. 1), a Bari, l’associazione culturale no-profit “Il Punto Infinito” presenta l’ultima opera letteraria di Giorgio Bongiovanni e Lorenzo Baldo: “Gli ultimi giorni di Paolo Borsellino”, edito da Aliberti Editore. Una conferenza-dibattito che vedrà la partecipazione di Bongiovanni e Baldo, rispettivamente direttore-fondatore e vice-direttore della rivista ANTIMAFIADuemila, una delle pochissime testate nazionali con eco mondiale, nata con lo scopo di far luce sulle stragi di mafia del ’92-’93 e di costituire strumento d’informazione indipendente che da sempre denuncia i giochi di potere e le collusioni fra mafia e organizzazioni criminali ad essa correlate.

Attesa la partecipazione come relatore del dott. Salvatore Borsellino che, dopo la morte del fratello giudice Paolo Borsellino, continua a diffondere con grande impegno la cultura della legalità tanto da divenire simbolo di Giustizia, rettitudine morale e senso dello Stato. Lo ha fatto, costituendo il movimento “ Agende Rosse” e partecipando a conferenze e manifestazioni in tutta Italia.  Modererà il dibattito la caporedattrice di ANTIMAFIADuemila Anna Alessia Petrozzi.

Durante la conferenza sarà dato ampio risalto ai fatti accaduti nei 57 giorni che separano la strage di  Capaci da quella di via D’Amelio, ossia gli ultimi giorni di vita del giudice Paolo Borsellino.  Inoltre, sarà certamente oggetto del dibattito pubblico, la cosiddetta area grigia rappresentata dalle commistioni tra istituzioni deviate e organizzazioni mafiose che culminano nella trattativa Stato-Mafia e nel mistero dell’Agenda Rossa.

Facendo seguito ad altre manifestazioni organizzate nelle principali città italiane e nei territori siciliani notoriamente afflitti dalla presenza mafiosa e che hanno  riscosso interesse e larga partecipazione da parte della cittadinanza, l’associazione “Il Punto Infinito”, convinta sostenitrice della partecipazione attiva dei cittadini ai grandi temi di legalità e giustizia sociale, ritiene questo evento possa contribuire ad accrescere nella cittadinanza una forte coscienza sociale contro le mafie e quindi di rispetto delle istituzioni. Soprattutto si pone l’obiettivo di mobilitare i giovani verso una partecipazione sempre più attiva nella costruzione di un rinnovamento culturale e sociale del territorio.

L’invito a partecipare all’incontro anche attraverso un proprio contributo  è stato inoltre esteso al Magnifico Rettore dell’Università di Bari Corrado Petrocelli.

Siti di interesse:

www.antimafiaduemila.com

Comments are closed.