Caffè Vergnano fa + 7% nel primo semestre

0

caffe-vergnano-1882La chiusura del primo semestre di Caffè Vergnano riporta dati positivi che consolidano la crescita tutta italiana della più antica torrefazione del nostro Paese.

La fine di giugno si chiude con un +8% sullo stesso periodo dello scorso anno, con un fatturato totale di 41 milioni di euro.

Stabile il canale GDO, crescono come nel 2016 il segmento Horeca con 14,5 milioni (+ 6,5 %) e l’export con 8,7 milioni (+ 5%). Raddoppia l’ecommerce.

Il primo semestre del 2017 è stato per la nostra azienda importante per la crescita del segmento fuori casa in Italia e all’estero. Il mercato del caffè sta cambiando ad una velocità sostenuta: cambiano i modi di consumo, si amplia l’offerta all’interno delle singole categorie di prodotti e aumentano i canali di vendita.

Questo nuovo scenario richiede flessibilità capacità di risposte veloci alle esigenze sul mercato.” Così il commento di Carolina Vergnano sulla chiusura della prima metà dell’anno.

La mission di esportare l’autentico espresso italiano, si consolida grazie alla crescita dell’export che registra un + 5%. “Sul mercato estero trainano le capsule della grande distribuzione e il segmento horeca. Negli anni abbiamo sviluppato una capacità di risposta e di customizzazione sui diversi Paesi che ci permette di essere competitivi in oltre 90 Paesi” racconta Carolina Vergnano, responsabile dell’Export.

Nella prima metà del 2017 l’azienda ha ampliato nuovi mercati nel sud-est asiatico e consolidato la presenza in Europa dove Francia, Germania, Grecia e Polonia restano i più importanti.

In Francia, dove già abbiamo una nostra filiale, abbiamo incrementato il personale mentre a gennaio abbiamo lanciato negli Usa la nostra gamma di capsule compostabili Èspresso1882. Quello statunitense è un mercato per noi fondamentale che rappresenta una grande opportunità, il prossimo obiettivo è lo sbarco nella west coast.”

Guardando all’Italia, lo scenario di Caffè Vergnano definisce un pieno allineamento alle tendenze del mercato nazionale.

Cresce il consumo del fuori casa, stabile la Grande Distribuzione aumentano le vendite on line.

Il segmento Horeca di Caffè Vergnano cresce infatti dell’8% conquistando il 35% sul totale del fatturato. Un trend positivo che riflette un andamento più generale del mercato del “fuori casa”. Secondo i dati dell’Osservatorio Host a fine 2016, l’Away from Home è cresciuto del 8,6% portando il mercato italiano in terza posizione europea, dopo Spagna e Regno Unito. La stessa ricerca evidenzia però una staticità del consumo del caffè singolo e della necessità, per i gestori, di proporre un’offerta più ricca e differenziata. Un’esigenza che Caffè Vergnano ha saputo consolidare nel tempo grazie ad un pacchetto di servizi per cliente che va ben oltre la semplice relazione commerciale.

Il miglior biglietto da visita nel settore horeca sono i nostri bar.” Dichiara Enrico Vergnano, responsabile Horeca ItaliaPer questo puntiamo moltissimo sulla formazione e sull’assistenza verso i nostri clienti. Con il nostro progetto Accademia Vergnano abbiamo sviluppato un calendario di corsi che punta a creare i migliori baristi a livello nazionale e internazionale.”

Il progetto Accademia è partito nel 2005 ed è cresciuto negli anni fino ad ottenere un riconoscimento fondamentale. Dallo scorso Luglio, la scuola di formazione di Caffè Vergnano, è il primo Premier Training Campus dalla SCA – Specialty Coffee Association, l’organizzazione che certifica a livello internazionale gli standard qualitativi in termini di formazione nel mondo del caffè.

Il nuovo Training Campus di Caffè Vergnano è ora autorizzato per tre moduli Coffee Diploma System: Barista Skills, Brewing e Roasting. Questo significa che l’Accademia Vergnano apre le sue porte a tutti i baristi italiani che intendono frequentare corsi e sostenere gli esami per diventare professionisti certificati SCA, quello che in modo più immediato può essere tradotto per il “sommelier del caffè”.

La relazione tra azienda e baristi si consolida anche grazie al progetto Best Barista: la gara che premia ogni anno i migliori baristi Caffè Vergnano di tutto il mondo. Quest’anno il contest è progettato in grande: i vincitori di 5 Paesi (Italia, Grecia, Polonia, Slovenia, Malesia, Cile) formeranno il Dream Team Caffè Vergnano e vinceranno un soggiorno a New York dedicato alla formazione.

In parallelo al canale Horeca, cresce il progetto vetrina di Caffè Vergnano 1882. La catena di caffetterie nata nel 2001. Con oltre 130 locali è oggi un vero e proprio punto di riferimento tra le insegne italiane e punta a conquistare il mercato internazionale.

Lo scorso anno abbiamo inaugurato a settembre il 100 locale a Singapore. Adesso abbiamo nuovi obiettivi e puntiamo al raddoppio nel 2018.” Dichiara Carolina Vergnano “Dopo l’apertura nell’aeroporto di Roma Fiumicino (area partenze internazionali), siamo arrivati a Cipro, Atene, Amsterdam, Boston e Bruxelles. Nei prossimi mesi apriremo a Stoccolma, Los Angeles e Tokyo”

Il piano di apertura è in continuo aggiornamento “Pensiamo sia la vetrina migliore che un brand come il nostro possa desiderare e siamo orgogliosi di aver creduto in un progetto così ambizioso, tutto italiano

Stabile la GDO, cresce in parallelo il settore on line con l’eshop ecommerce.caffevergnano.com.

Nato nel 2013 per sostenere il progetto capsule Èspresso1882, il negozio on line di Caffè Vergnano nel primo semestre ha raddoppiato il fatturato e cresce costantemente negli anni.

Sulla seconda parte dell’anno, fil rouge della strategia aziendale è il nuovo posizionamento istituzionale riassunto nel claim “Caffè Vergnano, un caffè così non si prende. Si sceglie”

Abbiamo sposato questo concetto da subito” continua Carolina “perché pensiamo rifletta perfettamente quello che pensiamo della nostra azienda e che vogliamo trasmettere con la nostra offerta. Chi sceglie il nostro caffè sceglie un prodotto di qualità, ma anche un universo di valori che da sempre ci contraddistinguono. Siamo un’azienda italiana, alla quarta generazione di famiglia ma che ha la forza di intraprendere nuove sfide e di competere sul mercato con i big player. Un coraggio che fino ad ora ci ha premiati su diversi livelli

A sostenere il posizionamento, tre grandi filoni: quello green con le capsule compostabili Èspresso1882, quello della formazione con il progetto Accademia Vergnano che nella prima parte del 2018 vedrà l’apertura dei una nuova e importante sede e quello della personalizzazione. Dopo il lancio della nuova macchina Trè Mini con i fianchetti intercambiabili e acquistabili nella “boutique dei fianchetti” sul sito, Caffè Vergnano lancerà a settembre il nuovo Tin Configurator che permetterà di personalizzare la grafica della propria lattina per un prodotto sempre più vicino al consumatore.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook