Il Gruppo Europcar investe nello scooter-sharing

0

EMCOIl Gruppo Europcar, uno dei principali player nel mercato della mobilità, annuncia l’acquisizione – effettuata tramite Ubeeqo – di Poleis Consulting e del loro brand Scooty, una start-up di scooter sharing elettrico free floating.

Questa nuova acquisizione rappresenta un ulteriore passo in avanti per il Gruppo Europcar che ambisce a diventare leader nel panorama della mobilità, offrendo una varietà di servizi per soddisfare i diversi bisogni dei propri Clienti.

 

La rapida crescita della domanda di car-sharing e scooter-sharing rappresenta una grande opportunità per il Gruppo Europcar che sta rafforzando la propria presenza in questi mercati.

In occasione di uno studio condotto da Europcar Lab, il 72% degli intervistati (persone che utilizzano regolarmente il car-sharing) ha dichiarato che usufruirebbe anche del servizio di scooter-sharing free floating, se fosse disponibile.

 

Scooty è una start-up belga (fondata nel 2016 da Jan-Albrecht Jost, Bram Vandeperre e Michiel Van Roey) e offre ai suoi Clienti 176 scooter elettrici in modalità free floating nelle città di Bruxelles e Anversa. Il Cliente ha la possibilità – in una determinata zona della città – di localizzare, prenotare, accendere e spegnere lo scooter utilizzando un’app.

Gli scooter possono essere lasciati nei parcheggi cittadini, non sono infatti previsti parcheggi dedicati.

 

Dopo una fase pilota iniziata nell’aprile 2017 che l’ha vista impegnata insieme a Europcar Lab, Ubeeqo ha deciso di acquisire (tramite la sua filiale belga) Scooty, con l’obiettivo di ampliare la propria offerta con una nuova soluzione di mobilità urbana elettrica e di sviluppare sinergie con il car–sharing, suo core business.

Scooty sarà lanciato come marchio indipendente del Gruppo.

* Studio condotto nel luglio 2017 su 1700 intervistati, Clienti Ubeeqo in Irlanda tramite GoCar.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook