ITS Energia e Ambiente: Francesco Macrì è il nuovo presidente

0

Al centro Francesco Macrì

Siena. Francesco Macrì, presidente di Estra Spa, è il nuovo presidente della Fondazione ITS “Energia e Ambiente” della Toscana. La nomina è avvenuta nei giorni scorsi da parte dell’assemblea dei soci fondatori e del Consiglio di indirizzo, che ha approvato anche la nuova governance della Fondazione ITS. Macrì subentra a Luciano Carapelli, che ha guidato la struttura dal 2011 a oggi accompagnando la Fondazione ITS nella sua evoluzione e nell’acquisizione di un ruolo sempre più centrale nell’alta formazione in ambito energetico. Il nuovo presidente sarà affiancato, nella giunta esecutiva, da Simonetta Pellegrini, per gli enti locali nel ruolo di vicepresidente, Stefano Pacini per Istituto di istruzione superiore “Tito Sarrocchi”, Emiliano Bravi per Cosvig e Paolo Casini per ABB Power-One.

“Nell’assumere questo incarico – afferma Francesco Macrì, neo presidente della Fondazione ITS ‘Energia e Ambiente’ – ringrazio, in primo luogo, chi mi ha preceduto per aver consentito lo sviluppo della Fondazione, oggi eccellenza nel panorama nazionale, e tutto il Consiglio per avermi scelto per proseguire il cammino che, con l’azienda che rappresento, spero possa proseguire verso ulteriori obiettivi. Estra è un’azienda pubblica che storicamente al business unisce ricerca, sostenibilità, formazione e innovazione.  Qui vedo le convergenze con la Fondazione, per la quale intendo valorizzare la rete di collaborazioni con gli stakeholder di riferimento portando avanti gli obiettivi di sempre: consolidare il sistema scuola-impresa, mettendo i nostri studenti nelle condizioni di essere una professionalità d’eccellenza in Italia e in Europa e cercando di alzare il già positivo indice di studenti assunti al termine del percorso formativo che questo ITS vanta. Sarà importante la collaborazione di tutti, perché i traguardi importanti si raggiungono solo con il lavoro di squadra”.

“La Fondazione ITS ‘Energia e Ambiente’ della Toscana – afferma il presidente uscente Luciano Carapelli – ha scommesso fin dalla sua nascita sul futuro delle energie rinnovabili e sulle tecnologie legate all’efficientamento energetico, ponendosi come struttura di formazione specializzata post diploma e puntando sulla fondamentale collaborazione fra studio e mondo del lavoro. I nostri corsi sono partiti guardando alla formazione di tecnici superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici e nel novembre 2016 abbiamo iniziato anche il corso per tecnico superiore per il risparmio energetico nell’edilizia sostenibile. Nel corso degli ultimi otto anni abbiamo accolto circa 170 studenti e ne abbiamo diplomati, a oggi, 86, di cui circa l’80 per cento ha trovato occupazione nel settore di formazione poco dopo il diploma, anche grazie ai rapporti sviluppati durante gli stage in Italia e all’estero che fanno parte del nostro percorso e ne sono un elemento fondamentale. Con questa consapevolezza, abbiamo lavorato per rafforzare la presenza delle imprese più importanti dell’area energetica nella Fondazione, che oggi vede fra i suoi soci realtà di rilievo regionale e nazionale. Questo è un valore aggiunto per la nostra struttura e per la formazione specializzata che offriamo agli studenti, puntando a renderli capaci di rispondere a un settore in continua evoluzione e sempre più attento all’innovazione”. “Dalla sua nascita ad oggi – continua Carapelli – la nostra Fondazione ITS ha rafforzato il rapporto con l’Enea, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile; ha partecipato a progetti europei nel settore dell’efficientamento energetico e ha aderito a iniziative e progetti integrati, facendo sistema con altri partner strategici per l’area energia. Dal 2016 guidiamo la Rete nazionale delle Fondazioni ITS dell’area efficienza energetica e dallo scorso marzo siamo tra gli undici Fondatori dell’Associazione nazionale degli ITS. Stiamo portando avanti anche un progetto ITS 4.0 promosso e finanziato dal MIUR nell’ambito del Piano Industria 4.0, che sta coinvolgendo alcuni nostri studenti. Sono soddisfatto della nuova governance che guiderà la Fondazione ITS e saluto, in particolare, l’ingresso di Estra Spa, che sta investendo in efficienza energetica e nuove tecnologie e che metterà la sua esperienza al servizio della crescita della Fondazione ITS insieme a tutti gli altri soggetti che ne fanno parte. Ringrazio chi mi ha accompagnato in questi anni e auguro buon lavoro alla nuova giunta”.

La nuova presidenza viene salutata positivamente anche da Confindustria Toscana Sud, con il suo direttore Antonio Capone, e dalla Provincia di Siena, con il presidente Fabrizio Nepi. “Confindustria Toscana Sud – dice Antonio Capone – esprime grande soddisfazione per la nomina della nuova giunta che guiderà la Fondazione ITS. Questo Istituto rappresenta un presidio fondamentale per lo sviluppo delle competenze necessarie ad accompagnare le imprese nella nuova rivoluzione industriale 4.0. Le nuove tecnologie energetiche sono elementi fondamentali su cui si baserà il futuro delle nostre imprese. Ringrazio la giunta uscente e auguro buon lavoro al neo presidente e a chi lo affiancherà”.

“La Provincia di Siena – aggiunge Fabrizio Nepi – saluta con favore la nuova governance composta da persone di grande esperienza e capacità che raccoglieranno il lavoro fatto dalla giunta precedente. A tutti i suoi membri va il ringraziamento per i risultati ottenuti e i progetti avviati al fine di sviluppare sempre di più la Fondazione ITS. Questa struttura di alta formazione rappresenta il futuro del territorio e la Provincia di Siena sarà al suo fianco”.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook